Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 mag 2022

"Una partita gestita con errori e incapacità"

Bordate dall’onorevole Morani (Pd). Agostinelli: (M5S): "Sfuma qualcosa di importante". Ciccioli: "Non sostituisce quello nostro"

21 mag 2022
L’area in cui dovrebbe sorgere il nuovo hub Amazon nei terreni di Interporto: la procedura è completamente bloccata
L’area in cui dovrebbe sorgere il nuovo hub Amazon nei terreni di Interporto: la procedura è completamente bloccata
L’area in cui dovrebbe sorgere il nuovo hub Amazon nei terreni di Interporto: la procedura è completamente bloccata
L’area in cui dovrebbe sorgere il nuovo hub Amazon nei terreni di Interporto: la procedura è completamente bloccata
L’area in cui dovrebbe sorgere il nuovo hub Amazon nei terreni di Interporto: la procedura è completamente bloccata
L’area in cui dovrebbe sorgere il nuovo hub Amazon nei terreni di Interporto: la procedura è completamente bloccata

Caso Amazon, tutti contro la Regione e il Comune di Jesi, consapevoli dell’opportunità perduta. "La multinazionale americana ha infatti deciso di effettuare l’investimento relativo all’hub di riferimento centroeuropeo previsto sul territorio di Jesi in Spagna, a Valencia, per la debolezza della filiera istituzionale – attacca l’onorevole Pd Alessia Morani -. Questa partita è stata gestita con errori, incapacità, confusione da parte di Regione e Comune. Ci siamo più volte resi pubblicamente disponibili con le istituzioni locali per provare a recuperare questo investimento ma nessuno ci ha interpellato. Avremmo potuto dare una mano ma, evidentemente, si è voluto perdere volontariamente questa straordinaria opportunità per la comunità marchigiana. Bacci e Acquaroli sono responsabili di questo fallimento e di non dare un futuro a una regione che ha pagato tantissimo la crisi economica, le delocalizzazioni e che in questo momento avrebbe bisogno come il pane di avere investimenti così importanti". Donatella Agostinelli, senatrice del Movimento 5 Stelle aggiunge: "L’apertura di un hub a Jesi avrebbe significato, con le dovute garanzie in ordine all’impatto ambientale sul territorio, sviluppo e, soprattutto, elevate potenzialità occupazionali. Con la scelta di Amazon di puntare su Valencia, invece, questo progetto sembra sfumato davanti ai nostri occhi". All’attacco anche il sindacato: "Si perde, a causa della debolezza dimostrata dalle Istituzioni locali nella gestione della vicenda – rimarcano le segreterie provinciali Cgil, Filt e Nidil Ancona - un’occasione dalle elevatissime potenzialità occupazionali per il territorio. Oltre mille posti di lavoro che, in qualche modo, avrebbero potuto compensare altre storiche difficoltà del territorio. Ancora una volta chi amministra, a vari livelli, il nostro territorio dimostra di non essere in grado di valorizzarne le potenzialità attrattive e di non avere capacità di coordinamento di una cabina di regia"."Il Presidente di Interporto Stronati non ha affatto affermato che il progetto di hub europeo di Amazon a Jesi sarà trasferito a Valencia. In realtà, in Spagna sarà implementato il progetto che si sarebbe dovuto realizzare in Francia, a Rouen, nell’hinterland di Parigi. Solo chi non ha competenza può pensare che l’investimento in Spagna sia il sostituto di un investimento nel Centro Europa" dice il capogruppo Fdi Carlo Ciccioli.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?