Una sfida dal sapore di playoff. Il Pontedera è in un buon momento

Nell’ultima partita è stato sconfitto dall’Entella ma si è subito vendicato vincendo in Coppa Italia.

Una sfida dal sapore di playoff. Il Pontedera è in un buon momento
Una sfida dal sapore di playoff. Il Pontedera è in un buon momento

Quello che andrà in scena domani allo stadio Del Conero è un vero e proprio spareggio playoff: Ancona e Pontedera sanno che la posta in palio è alta, una di quelle sfide in grado di svoltare una stagione.

Se l’attuale rendimento dei dorici in campionato è inferiore rispetto a quello dello scorso anno, quasi lo stesso si può dire per i toscani, che stanno avendo un rendimento leggermente sottotono se paragonato a quello dell’ultima stagione. A differenza dei biancorossi, non c’è stato alcun avvicendamento tecnico: Massimiliano Canzi è infatti rimasto saldamente sulla sua panchina e non potrebbe essere altrimenti, vista la linea della continuità più volte ribadita dalla società toscana.

La squadra sta tutto sommato attraversando un buon periodo: la sconfitta casalinga arrivata nell’ultimo turno contro l’Entella è stata infatti vendicata in Coppa Italia, dove il Pontedera ha ripagato con la stessa moneta i liguri, accedendo al turno successivo della competizione.

Prima del ko contro i biancazzurri, i toscani avevano inanellato quattro vittorie consecutive ed erano imbattuti dall’8 ottobre. Insomma, le premesse per una sfida combattuta ed equilibrata ci sono tutte: d’altronde, il Pontedera vorrà sicuramente vendicare il pesante ko subito al Del Conero lo scorso 9 gennaio, quando i ragazzi di Canzi tornarono a casa con un pesante 3-0. Canzi che all’Ancona ha già fatto male una volta: era il primo maggio 2022 e il tecnico, allora alla guida dell’Olbia, estromise i dorici dai playoff espugnando lo stadio anconetano per 2-0. Altri tempi, certo, ma l’allenatore si è fatto apprezzare in più occasioni dagli addetti ai lavoro come uno dei mister più preparati della categoria. Giovedì, tra l’altro, si è anche svolta l’assemblea dei soci del club, nella quale è stato approvato il bilancio: la prima trimestrale si è infatti chiusa con un leggero segno positivo. Il presidente Simone Millozzi si è detto soddisfatto del lavoro svolto, frutto di un grande gioco di squadra che ha riguardato tutti i componenti della società granata ed ha ringraziato i soci presenti e passati del grande contributo economico dato a sostegno della società.

Il presidente ha inoltre espresso parole di stima e di apprezzamento per i risultati sportivi del Club frutto di un attento e preparato lavoro quotidiano e professionale di tutto lo staff tecnico della squadra oltre a fare un plauso a tutti i giocatori per l’impegno costante visto in allenamento e in partita. Il presidente ha concluso auspicando nei prossimi mesi di continuare a coniugare l’aspetto economico e della "tenuta" dei conti con il raggiungimento degli obiettivi sportivi prefissi, a partire dalla salvezza. Ma siamo sicuri che l’asticella sia molto più alta.

Gianmarco Minossi