Venditore ambulante abusivo, la merce per la beneficienza

Venditore ambulante abusivo a Jesi: merce sequestrata e devoluta in beneficienza. Senegalese senza autorizzazione al commercio itinerante multato e merce confiscata. Altre sanzioni emesse per attività di ristorazione in circolo privato.

Venditore ambulante abusivo,  la merce per la beneficienza
Venditore ambulante abusivo, la merce per la beneficienza

Beccato venditore ambulante abusivo: la merce sequestrata, tra cui anche vestiario ed ochiali, andrà in beneficienza. Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio una pattuglia di ufficiale della polizia locale ha intercettato un senegalese di 55 anni intento a vendere merce non alimentare lungo via San Francesco. L’uomo era sprovvisto del titolo autorizzativo al commercio itinerante. Il personale di polizia locale ha sequestrato per confisca tutta la merce, comminando al venditore abusivo una multa di 5mila euro. Dagli ulteriori accertamenti, è emerso che il senegalese era stato già recluso e scarcerato per reati contro il patrimonio e presentava debiti per decine di migliaia di euro con enti previdenziali e assicurativi.

Laddove il sequestro venisse confermato, la merce - non risultando contraffatta - verrà devoluta ad associazioni di volontariato per eventuali pesche di beneficenza o iniziative simili. Un’altra sanzione di 5mila euro è stata emessa nei confronti di un circolo privato dove si svolgeva attività di ristorazione anche a soggetti non soci.