"Via Anita Garibaldi, un’incognita i lavori"

Situazione difficile per la strada con i cantieri iniziati da oltre un anno e che non sono ancora terminati.

"Via Anita Garibaldi,  un’incognita i lavori"
"Via Anita Garibaldi, un’incognita i lavori"

"I lavori di viale Anita Garibaldi sono un’incognita, con tanti problemi per i residenti". A chiedere all’Amministrazione Comunale di fare chiarezza sullo stato del cantiere, il cui progetto è stato presentato nel 2021 e con i lavori partiti a fine maggio 2022 e che sarebbero dovuti durare circa sei mesi, è il gruppo consiliare di minoranza Vola Senigallia. "Soprassedendo sull’ampio ritardo nella chiusura del cantiere, abbiamo registrato disagi importanti dagli abitanti della zona piano regolatore - afferma il gruppo -. La viabilità della zona è stata fortemente compromessa, soprattutto nei mesi invernali, considerando la densità di abitazione del quartiere a mobilità molto intensa, anche per la presenza dei più importanti istituti scolastici della città. Per non parlare del forte disagio subito dalle attività del piccolo commercio. Purtroppo, l’apertura del primo tratto da Via Feltrini a Via Mercantini è stata un’amara sorpresa per i residenti e i passanti. I dubbi emersi fin dalla presentazione del progetto si sono trasformati in realtà: la carreggiata stradale è molto stretta, al limite della percorribilità, l’incrocio tra via Feltrini e Viale Anita Garibaldi è a rischio a causa di una curva a gomito che per le auto di grandi dimensioni ed eventuali mezzi di soccorso potrebbe risultare difficoltosa. La pista ciclabile risulta di difficile utilizzo per l’assenza di una adeguata rampa per superare il dislivello elevato".

L’attuale assenza del tappeto di finitura creerebbe inoltre problemi di percorribilità per i passanti, in particolare per i disabili, le persone con difficoltà motoria e per l’utilizzo di passeggini. Altri disagi potrebbero verificarsi in caso di forti e abbondanti piogge.

"Non dimentichiamo - aggiunge Vola Senigallia - che in occasione degli ultimi acquazzoni, il nuovo tratto di Viale Anita Garibaldi è stato costantemente allagato. Si è perso un viale alberato su entrambi i lati per un piccolo cordolo di terra ancora incolto, nonostante la presentazione ufficiale alla popolazione avesse previsto doppia fila di alberi".

Il gruppo guidato in Consiglio Comunale da Stefania Pagani si chiede "per quando è prevista la nuova piantumazione allo scopo di recuperare in breve tempo zone ombreggiate percorribili". "Una visione lungimirante del progetto avrebbe dovuto prevedere una tempestiva riqualificazione del verde -conclude- Chiediamo quindi all’Amministrazione Comunale una risposta fattiva e risolutiva".