Via l’arredo, stop degrado. Tutto come previsto da mesi. Corso Garibaldi ora è ripulito: "Presto nuove luci e più verde"

I tecnici sono entrati in azione all’alba per una pulizia generale: abeti natalizi al posto delle fioriere. Ma adesso rifiuti e sigarette dove si buttano? Il sindaco Silvetti: "Il look definitivo arriverà a breve". .

Via l’arredo, stop degrado. Tutto come previsto da mesi. Corso Garibaldi ora è ripulito: "Presto nuove luci e più verde"

Via l’arredo, stop degrado. Tutto come previsto da mesi. Corso Garibaldi ora è ripulito: "Presto nuove luci e più verde"

Via le vecchie fioriere e i terribili cestini marroni: il centro cambia look e s’accende a festa. Sono iniziate ieri mattina all’alba le operazioni di rimozione del vecchio arredo urbano. Centrato a pieno uno degli obiettivi della giunta Silvetti. Il sindaco e l’assessore al decoro urbano, Daniele Berardinelli, lo avevano annunciato sin dalla campagna elettorale. Quegli arredi erano obsoleti, serviva un cambio di passo. E così è stato. Certo, ci sono voluti 6 mesi per far arrivare le gru in corso Garibaldi, non proprio qualcosa di immediato. Ma com’è che si dice? Chi la dura la vince. Intanto, però, questo ´cambio di passo´ divide gli anconetani. A dire il vero, in tanti, anche sui social, tirano un sospiro di sollievo per lo smaltimento dei vasi sporci, brutti e cadenti, con i cestini che rimanevano in bilico sull’isola pedonale, più pericolanti che stabili. Ma c’è pure chi scuote la testa e attacca l’amministrazione per quello che sembra "uno spreco solo per far vedere che qualcosa è cambiato". E per ogni cittadino che plaude all’amministrazione, c’è qualcuno che la pungola. D’altronde, è così da sempre. Fa parte del gioco, volenti o nolenti. Gli anconetani, tra l’altro, puntano il dito sulla mancanza di posaceneri: "E ora dove butteremo le nostre cicche? – si domanda Cristina Andreoli – Mi auguro che vengano posizionati nuovi porta cenere, magari a ridosso delle grondaie. Una soluzione economica e funzionale". Già, perchP adesso i rifiuti dove li buttiamo? Per terra?

Soddisfatto l’assessore Berardinelli, che nella conferenza stampa di ieri ha detto: "I cestini e le fioriere non erano solo brutti a vedersi ma erano anche pericolosi, marci e rovinati. Li abbiamo rimossi in occasione dell’allestimento natalizio, abbiamo pensato a un arredamento con degli abeti. Il nostro consulente sta lavorando anche per l’arredo di corso Garibaldi e appena finito il Natale speriamo di approvare il progetto definitivo della sistemazione del corso. Le fioriere vecchie saranno analizzate una per una. Quelle che non manderemo in discarica – ha precisato Berardinelli – le useremo per altre parti della città, ma non in corso Garibaldi. Mentre le parti in metallo potrebbero essere vendute. Non si tratta di un intervento occasionale e dedicato al Natale ma un nuovo metodo di lavoro con pulizie che saranno calendarizzate nell’arco di tutto l’anno e che avverranno in modo ciclico".

Il primo cittadino, Daniele Silvetti, circa il restyling della passeggiata da mare a mare, sta pensando di rivalorizzare anche le tappe intermedie con un tono "classico" e tradizionale. Sì alle isole verdi nel nuovo rendering: "Da settimane stiamo ripulendo l’asse attrezzato rimuovendo i rifiuti accumulati nel tempo. Ci piace l’idea di restituire un volto gentile del centro in occasione delle feste – riflette Silvetti – Poi ci allargheremo verso altre zone fino ai borghi, che hanno bisogno di un piano di recupero. vogliamo fare riemergere il volto di questa città da troppo tempo offuscato da sporcizia e disattenzione".

"Torniamo a togliere più che a mettere", la strategia dell’architetto Riccardo Picciafuoco, che si sta occupando di ripensare la via dello shopping. Il nuovo corso prenderà forma nei prossimi mesi, dato che la predisposizione del progetto prima e la burocrazia poi richiedono tempo. In queste ore, il centro sta di nuovo splendendo. Mai era stata fatta un’operazione di pulizia così approfondita della pavimentazione del centro. Le idropulitrici di AnconAmbiente erano al lavoro dalle 5 di ieri mattina.

Oggi toccherà a corso Mazzini e le strade laterali del corso. Stesso tipo di pulizia è stato fatto su piazza Stamira già allestita per il villaggio di Natale. All’ingresso di questa piazza saranno posizionate alcune piante tolte proprio da corso Garibaldi, le altre saranno rigenerate e ripiantumate il prossimo anno sia su piazzale Rosselli sia alla rotatoria di via Borsellino. In chiusura dell’incontro stampa il Sindaco ha anticipato che il nuovo arredo contemplerà anche la nuova illuminazione del corso e un rivestimento botanico più presente. Saranno inoltre creati dei punti di socializzazione nelle ‘stazioni’ intermedie lungo il corso.