Addio a Gianna Pulsone, tra le anime della città

Aveva 66 anni e combatteva con un brutto male

Addio a Gianna Pulsone,  tra le anime della città
Addio a Gianna Pulsone, tra le anime della città

Sabato sera è venuta a mancare Gianna Pulsone, aveva 66 anni ed era una delle anime più attive della comunità sambenedettese. Originaria del vicino Abruzzo, era la moglie di Vinicio Cipolloni, responsabile della Protezione Civile. Da tempo Gianna lottava contro una malattia che aveva affrontato con piglio positivo e battagliero, lo stesso che aveva accompagnato un po’ tutta la sua vita. Lei stessa era volontaria, molto attiva del gruppo comunale di Protezione Civile e la sua forte carica riusciva a trasmetterla anche attraverso i social, come ricorda il fondatore della pagina "Sei di San Benedetto se…" Luca Bruni, dove negli anni aveva veicolato segnalazioni e operato sempre nell’ottica di un miglioramento della città. "Se ne va una donna di grande generosità e correttezza morale", scrive in un post l’Anpi di San Benedetto. Gianna, oltre al marito Vinicio, ha lasciato i figli Fabio e Francesca, i fratelli Mauro ed Emilio. I funerali oggi alle 10, nella chiesa della SS Annunziata a Porto d’Ascoli.