"Cronisti in classe permette un confronto reale con la redazione"

Il presidente di BIM Tronto, Luigi Contisciani, conferma il sostegno al progetto "Cronisti in classe" del Resto del Carlino. Il BIM Tronto valorizza l'istruzione e i giovani, fornendo strumenti per distinguere la veridicità delle notizie. Il consorzio ha realizzato diverse iniziative nel campo dell'istruzione e dello sport, con un investimento di circa 300mila euro. I Campionati di giornalismo sono un appuntamento tradizionale che arricchisce il percorso scolastico e sviluppa competenze e professionalità.

"Cronisti in classe permette un confronto reale con la redazione"
"Cronisti in classe permette un confronto reale con la redazione"

Luigi Contisciani è il presidente di Bim Tronto, il Consorzio che ormai da anni è al fianco dell’iniziativa del Resto del Carlino nelle scuole del territorio. Presidente, torna Cronisti in classe e il BIM Tronto conferma il suo sostegno. Giovani e istruzione sono due elementi fondanti del vostro impegno: che valore ha la partecipazione a questo progetto nell’ambito della vostra attività?

"Come presidente del BIM Tronto ritengo ‘Cronisti in classe’ un progetto lodevole che permette alle ragazze e ai ragazzi di raccontare se stessi, il territorio e gli argomenti di attualità. Viviamo in un’epoca in cui spesso la notizia viene appresa da un post o da un video pubblicato sui social e a volte è difficile distinguere la veridicità del contenuto. È necessario fornire gli strumenti adeguati alle nuove generazioni, per favorire il progresso economico e sociale del nostro territorio, principio fondante delle azioni del nostro Ente". BIM Tronto si distingue da sempre per la grande attenzione ai ragazzi e alla loro formazione: quali sono le iniziative che avete realizzato nell’ultimo periodo e quali quelle in programma?

"Il BIM Tronto ogni anno presenta il ‘Pacchetto Scuola’ per sostenere e valorizzare il sistema scolastico piceno e la sua comunità. Un pacchetto che quest’anno, visto il delicato momento storico che stiamo vivendo, vale circa 300mila euro, con un numero maggiore di borse di studio e premi per le tesi di laurea, progetti scolastici quali ‘S.P.E.E.D: screening e prevenzione della dislessia in età evolutiva’ proposto da Centralmente, ‘Esperienze tra Storia, Natura e Leggenda’, a cura dell’Aps Vivo, ‘Bim Bum Bam news - Tg dei ragazzi’, a cura della Redazione di Vera TV, l’undicesima edizione delle Olimpiadi di inglese ideate dal Centro Studi Alpha (Csa). Per sostenere l’importanza delle sport nella crescita delle giovani generazioni quest’anno abbiamo aperto un nuovo bando, ‘Lo sport per crescere’, con l’assegnazione di cinque borse di studio del valore di 1000 euro ciascuna".

Qual è, a suo avviso, il valore aggiunto che rende i Campionati di giornalismo un appuntamento ormai tradizionale a cui le scuole partecipano con così tanto entusiasmo?

"I Campionati di giornalismo permettono agli studenti di confrontarsi direttamente con la testata giornalistica, un progetto cresciuto di anno in anno che arricchisce il percorso scolastico e consente di sviluppare competenze e professionalità. È inoltre diventato un appuntamento fisso del lettore abituale che attende di leggere le notizie di giovani cronisti in erba".