Il calendario in omaggio con il Carlino

Il nostro gruppo editoriale presenta il calendario 2024 dedicato ai volontari che, con professionalità e competenza, dedicano parte del loro tempo a chi ha bisogno di aiuto. Copertina firmata da Giancarlo Caligaris, fotografie e storie di persone che aiutano in emergenze, portano conforto, preparano cibo e trasportano medicinali salvavita.

Il calendario  in omaggio con il Carlino
Il calendario in omaggio con il Carlino

l giorno è arrivato: oggi i nostri lettori troveranno allegato al giornale il calendario gratuito dedicato alle associazioni di volontariato. Giorno dopo giorno, un intero anno in compagnia del nostro calendario, ma soprattutto insieme alle associazioni di volontariato delle nostre città. Per il secondo anno consecutivo il nostro gruppo editoriale – attraverso le sue testate cartacee, La Nazione, il Resto del Carlino e Il Giorno – ha scelto di realizzare un calendario interamente dedicato ai protagonisti del mondo del volontariato, cioè a quelle persone che hanno deciso di dedicare parte del loro tempo a chi ha bisogno di aiuto. Così, oggi, acquistando in edicola il nostro giornale, riceverete in regalo il calendario 2024 dedicato ai protagonisti di gruppi e associazioni che si dedicano agli altri, in maniera disinteressata, ma assolutamente professionale e competente.

Ci sono infatti le fotografie delle associazioni che assolvono a compiti di protezione civile e che sono pronte a intervenire in caso di emergenze o calamità naturali, ci sono i giovani che portano conforto a chi è da solo e non può uscire di casa, così come i volontari del soccorso, sempre pronti a mobilitarsi per trasportare in ospedale chi ha necessità di cure.

Le pagine del calendario – con la copertina firmata da Giancarlo Caligaris – raccontano anche di uomini e donne che preparano il cibo nelle mense pubbliche dove ogni giorno bussano sempre nuove persone in cerca di un pasto caldo e di un sorriso; parlano dei volontari antincendio che vigilano sui boschi e portano aiuto quando scoppia un rogo, ma raccontano anche magnifiche storie di inclusione e di amicizia o dell’impegno di chi trasporta medicinali salvavita che devono arrivare rapidamente a destinazione.