"L’informazione dei ragazzi è un valore"

Unoenergy sostiene i Campionati di giornalismo perché ritiene che la conoscenza e la comunicazione siano fondamentali per la transizione energetica. Le giovani generazioni sono più sensibili all'ambiente e alla sostenibilità. Le bollette energetiche diminuiranno, ma rimarranno superiori ai prezzi pre-pandemia a causa dei maggiori consumi e delle politiche ambientali.

"L’informazione dei ragazzi è un valore"
"L’informazione dei ragazzi è un valore"

Luciano Castiglione è responsabile Area Adriatico Sud di Unoenergy, operatore energetico. Perché Unoenergy ha deciso di sostenere i Campionati di giornalismo?

"Le ragazze e i ragazzi che oggi sono a scuola saranno a breve responsabili delle azioni mirate a garantire un futuro migliore alle prossime generazioni, così come oggi tocca a noi. La conoscenza e la comunicazione sono alla base della consapevolezza necessaria per essere attori primari nella transizione energetica. Noi di Unoenergy siamo convinti dell’importanza del giornalismo e della lettura come nutrimento di chi domani dovrà decidere le politiche ambientali".

La vostra azienda ha la sostenibilità come missione: crede che i giovani siano più attenti? "Le giovani generazioni dimostrano una nuova e maggiore sensibilità verso l’ambiente e la sostenibilità energetica. Abbiamo assistito al fenomeno crescente delle manifestazioni giovanili di protesta e per il contrasto al cambiamento climatico. La condivisione e la comunicazione istantanea e globale, che oggi consente la tecnologia digitale, hanno contribuito alla diffusione del fenomeno e dei suoi obiettivi. Così come l’attività giornalistica: il coinvolgimento dei giovani non può prescindere della garanzia di una comunicazione oggettiva".

Energia: quali sono le prospettive per i prossimi mesi?

"C’è un trend in discesa per cui le bollette di luce e gas si abbasseranno rispetto all’ultimo inverno, seppure si manterranno al di sopra dei prezzi pre-pandemia. I costi elevati della materia prima sono dovuti alla ripresa economica post-pandemica che comporta maggiori consumi di energia e alle politiche ambientali Ue per ridurre i gas serra e usare le fonti rinnovabili".