Maxi sequestro di fuochi d’artificio. Denunciate quattro persone

Dai controlli in auto a un negozio di casalinghi: oltre un quintale di botti.

Maxi sequestro di fuochi d’artificio. Denunciate quattro persone
Maxi sequestro di fuochi d’artificio. Denunciate quattro persone

Quattro persone denunciate e oltre un quintale e mezzo di materiale esplodente sequestrato dal personale della questura di Ascoli nel corso dei servizi predisposti dal Questore nel periodo natalizio, mirati a verificare il rispetto delle norme in materia di produzione e commercio di giochi pirotecnici. Nel giorno di San Silvestro il personale della Divisione di Polizia Amministrative e di Sicurezza, unitamente ai colleghi della Squadra Mobile, hanno sottoposto a controllo un’auto fermata a Monteprandone. Il conducente è stato trovato in possesso un prodotto esplodente della categoria F 3, per il cui acquisto e trasporto è necessario il porto d’armi uso caccia e sportivo. Il prodotto è stato posto sotto sequestro e il conducente dell’auto denunciato all’autorità Giudiziaria di Ascoli. Nello stesso giorno gli agenti della questura hanno denunciato altre due persone. Durante le indagini gli investigatori sono arrivati in un’abitazione privata, dove hanno scoperto prodotti confezionati in blister della categoria F 3 per circa 16 chilogrammi di contenuto esplosivo netto, mentre all’interno di due garage e nell’abitacolo di una vettura parcheggiata all’interno di uno dei due box, vi erano riposti altri prodotti esplodenti della categoria F 2 per un totale di 147,735 chili di polvere esplosiva netta. Due giorni prima gli agenti della questura avevano sequestrato 20 confezioni di giochi pirotecnici della categoria F2, scaduti di validità, in un negozio di casalinghi ad Ascoli. Il titolare è stato denunciato in stato di libertà.