Memorial Corradetti. Un altro gol alla disabilità

Il 16 dicembre al campo Monterocco di scena la seconda edizione del quadrangolare pensato per un calcio più inclusivo.

Memorial Corradetti. Un altro gol alla disabilità
Memorial Corradetti. Un altro gol alla disabilità

Tutto pronto per il secondo ‘Memorial Corradetti-Gabrielli’: il 16 dicembre al campo di Monterocco a partire dalle 10 con l’iniziativa allestita dai ragazzi del progetto ‘Facciamo goal alla disabilità’ della Polisportiva Borgo Solestà che vedrà impegnate anche alcune aziende del territorio (Barilla Spa, Ciam Srl. Elantas Europe Srl, Pfizer Italia Srl) in un quadrangolare sette contro sette di calcio integrato. Lo scopo della lodevole mattinata in programma sarà quello di far conoscere la realtà del progetto e diffondere la cultura dell’inclusione mediante la pratica della disciplina sportiva più popolare nel nostro paese. Al memorial non mancherà anche la presenza delle istituzioni locali (attesi il sindaco Fioravanti e l’assessore allo sport Stallone), da sempre al fianco del progetto. Per l’occasione verrà donata una maglia ricordo con le firme di tutti i ragazzi a Bruno Galanti, noto imprenditore locale ed ex sportivo sempre attento alle tematiche sociali e pronto ad aiutare tutti indistintamente. Contestualmente sarà aperta una raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe ‘Un gol per l’inclusione’ per l’acquisto di attrezzature e materiale tecnico (chiusura dei termini il prossimo 16 gennaio). In palio per chi donerà la somma più alta il pallone con cui si disputerà il torneo con le firme dei ragazzi speciali che verrà consegnato direttamente da tutta la squadra nel corso di una cerimonia ufficiale prevista per la fine di gennaio 2024 in concomitanza di una delle giornate di campionato paralimpico Figc. Il quadrangolare si concluderà, come da tradizione, con il celebre terzo tempo. Facciamo goal alla disabilità nasce nel 2010 per volontà dei dirigenti del Borgo Solestà con lo scopo di far giocare insieme ragazzi disabili e non, grazie all’aiuto di tecnici specializzati. Moltissimi sono stati ragazzi e le squadre coinvolte nel corso di questi anni con svariate attività sviluppate dentro e fuori dal campo da calcio. Il memorial si giocherà in ricordo di Riccardo Corradetti (collaboratore del team tecnico) e Yuri Gabrielli (uno dei ragazzi venuto a mancare recentemente), entrambi prematuramente scomparsi, per porre in essere un momento di integrazione offrendo allo stesso tempo una vetrina per far conoscere il progetto e cercare sempre di coinvolgere ogni anno ragazzi nuovi. Oggi conta su circa 20 atleti e un team di 12 tecnici qualificati.

Massimiliano Mariotti