’Rise against hunger’, a Offida per aiutare lo Zimbawe

Un progetto di solidarietà per la scolarizzazione dei ragazzi.

’Rise against hunger’, a Offida per aiutare lo Zimbawe
’Rise against hunger’, a Offida per aiutare lo Zimbawe

Il 17 febbraio Offida ospita l’evento di solidarietà per sostenere la scolarizzazione nello Zimbawe. Nei locali dell’Enoteca Reginale, a partire dalle 15 prenderà il via un e evento di volontariato destinato al sostegno dei programmi di scolarizzazione nello Zimbawe. "Sarà un lavoro di squadra – dichiarano gli organizzatori –, insieme daremo vita a una catena di montaggio in cui verranno confezionati kit contenenti pasti disidratati altamente nutrienti, Kit in grado di soddisfare, il fabbisogno di un bambino per un intero anno scolastico contenenti 5 semplici ingredienti – riso, soia, lenticchie disidratate, vitamine e sali minerali. L’obiettivo è di confezionare insieme più di 20.000 pasti. Chi volesse partecipare a una emozionante esperienza di solidarietà, inclusiva, divertente ed aperta a tutti può iscriversi al seguente link: https://bit.ly/3RPJ5A4 L’adesione al programma è stata fortemente voluta dall’amministrazione comunale: "Siamo lieti di ospitare questa iniziativa nel nostro territorio – dichiarano il sindaco Luigi Massa e l’assessore ai Servizi sociali Isabella Bosano -, con questa esperienza possiamo dare un segnale forte, chiedendo alla cittadinanza di partecipare mettendo a disposizione due ore del proprio tempo per cambiare la vita di qualcun altro e molto concretamente ciascuno di noi può fare la differenza dando la possibilità a 100 bambini di mangiare per un anno intero andando a scuola, favorendo così la loro possibilità di scolarizzazione e aiutando le loro famiglie in questo obbiettivo che è bellissimo e facendo la nostra parte nel percorrere gli obiettivi di sostenibilità definiti dell’agenda 2030" Rise Against Hunger è un’organizzazione internazionale no profit impegnata nella lotta contro la fame nel mondo attraverso la distribuzione di cibo e altri aiuti umanitari in favore delle popolazioni in grave stato di emergenza.