Un’oasi per sfuggire alla calura La spiaggia del Castellano dà sollievo a giovani e famiglie

A due passi dal centro, raggiungibile a piedi, accoglie i visitatori tra la folta vegetazione e la temperatura sempre fredda dell’acqua. Unico neo? Mancano i cestini per raccogliere i rifiuti.

Un’oasi per sfuggire alla calura  La spiaggia del Castellano  dà sollievo a giovani e famiglie
Un’oasi per sfuggire alla calura La spiaggia del Castellano dà sollievo a giovani e famiglie

Un’estate...al fiume. Senza nulla togliere alla Riviera, dove la maggior parte degli ascolani si riversano durante i mesi caldi, oltre al tradizionale mare c’è chi invece, preferisce rilassarsi e godere un po’ di frescura, favorita dalla vegetazione, in riva al fiume Castellano sfruttando appieno la balneabilità istituita a partire dal 2018 dalla regione Marche nella zona adiacente all’antica cartiera papale nonché al ponte di Porta Cartara. Sulla nota ‘spiaggetta’ sono davvero in tanti, e di tutte le età, a scegliere di stendersi con tanto di telo per prendere il sole o fare un bagno decisamente gelato, ma rigenerante, tra le acque del corso che nasce dai monti della Laga e si sviluppa fino a raggiungere la città delle cento torri. Altri invece scelgono appositamente questo luogo per delle vere e proprie passeggiate in compagnia dei fedeli amici a quattro zampe. "Un vero angolo di paradiso" commenta la signora Adriana che insieme a marito, figli e parenti, ha deciso addirittura di fare un pic nic con tanto di sedie e tavoli portatili. Mentre le signore allestiscono un ricco pranzetto al sacco, gli uomini si sfidano a carte e i bambini giocano spensierati in acqua con la palla, senza allontanarsi troppo. "Viviamo qui nel vicino Abruzzo – prosegue -, ma un posto del genere lo abbiamo potuto scoprire davvero poche volte. D’estate, lavoro e impegni permettendo, quando possiamo veniamo molto volentieri. Qui si sta bene e il caldo non è asfissiante come in spiaggia al mare. Le piante e la vegetazione favoriscono un clima davvero piacevole e rilassante. Un posto ideale per poter trascorrere la classica scampagnata di famiglia". Ad inizio giugno con un’ordinanza l’amministrazione comunale aveva stabilito il periodo di balneabilità che proseguirà fino a domenica 3 settembre. Tutto è accompagnato da un’adeguata cartellonistica informativa. Le raccomandazioni a prestare attenzione al fondo del tratto fluviale non mancano. Oltre alle famiglie anche tanti ragazzi: "La vera comodità è il fatto di poter raggiungere la zona a piedi anche dal centro e senza utilizzare mezzi – commenta Luca –. Questo per ragazzi come me che non hanno ancora preso la patente è fondamentale. Per andare al mare a Porto d’Ascoli o San Benedetto dovremmo farci accompagnare dai nostri genitori o prendere pullman e treno affrontando quasi due ore di viaggio tra andata e ritorno. I miei amici ed io preferiamo trascorrere del tempo qui al Castellano. Praticamente a casa".

Massimiliano Mariotti