Bologna, l’Arena Puccini si fa(rà) bella: ma prima ecco un’estate di film

Venerdì al via con Il sol dell’avvenire . In vista i lavori al Dlf, che partiranno proprio dall’area monumentale

Migration

Bologna, 14 giugno 2023 – Se tutto va bene, tra un anno l’Arena Puccini potrebbe essere chiusa. Brutte notizie? Per niente. Perché come annuncia Giorgia Boldrini , direttrice del settore cultura del comune, rispetto ai lavori previsti al Dlf, "la prima priorità sarà l’asse monumentale, di cui fa parte anche l’Arena".

Naturalmente, e qui la rassicurazione arriva da Gian Luca Farinelli , "c’è già un piano B pronto se le cose dovessero andare così". Insomma, il cinema all’aperto più gettonato d’Italia (lo dissero i dati lo scorso settembre: nel 2022, coi suoi 26.500 spettatori ha battuto tutti) con la programmazione curata da Andrea Morini , non può star chiuso, perché per i bolognesi è uno dei luoghi estivi del cuore. Che quest’anno – promettendo 86 visioni del meglio della stagione e varie anteprime – fa il suo ritorno già da venerdì 16, inaugurato da Il Sol dell’avvenire di Nanni Moretti , che poi replicherà il 12 luglio alla presenza dell’attrice Barbora Bobulova .

Fatto, questo, che introduce anche il parterre dei tanti ospiti che si vedranno in Bolognina, nell’ambito della rassegna Accadde domani promossa dalla Fice Emilia Romagna.

Si comincia il 18 giugno con Roberto Andò regista del film La stranezza , poi martedì 20 si prosegue coi fratelli Pupi e Antonio Avati in occasione della proiezione di La quattordicesima domenica del tempo ordinario . Martedì 27 giugno in collegamento video ci sarà Riccardo Milani , autore della commedia sociale Grazie ragazzi , giovedì 29 giugno, incontro con Andrea Di Stefano e Guido Michelott i , rispettivamente regista e direttore della fotografia del thriller L’ultima notte di Amore e martedì 11 luglio torna Marco Bellocchio per presentare Rapito . In programma all’Arena, che offrirà un nuovo suono stellare, anche una serata speciale tra cinema e musica organizzata in collaborazione con Locomotiv Club all’interno del festival Il Cinema Ritrovato : venerdì 30 giugno, con Return to Reason si celebra il 100esimo anniversario dell’opera cinematografica di Man Ray , restaurata per la prima volta in 4K. Quattro film con la colonna sonora di Sqürl , il duo composto dal regista e musicista Jim Jarmusch e dal compositore e produttore cinematografico Carter Logan . Jim Jarmusch (in videoconferenza) e Carter Logan introdurranno la proiezione.

Imperdibile il 2 luglio il regista svedese Ruben Östlund, che presenterà il suo Triangle of Sadness, film vincitore della Palma d’oro al Festival di Cannes 2022 e per il giorno prima si attende l’apparizione anche in Arena (dopo Piazza Maggiore) di Luca Guadagnino , di cui viene proiettato Bones and All , Leone d’argento alla regia a Venezia 2022. Poi arriverà il programma di agosto e settembre e Morini è molto ottimista sul riuscire a portare qualche primizia da Cannes. Passata l’allerta pandemica, si torna all’Arena senza obbligo di assegnazione posto, ma se si compra online il biglietto costa 5,50 euro, alla cassa 6,50, anche se molti film godranno dell’offerta Cinema Revolution con ingresso a 3,50 euro. Infine un altro dato ottimista per il cinema: dal primo gennaio alla scorsa domenica gli incassi hanno registrato un +58% e le presenze un +52% rispetto al 2022, ma a maggio 2023 per la prima volta si sono registrati incassi migliori del 2019.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro