GABRIELE MIGNARDI
Cosa Fare

Tartufesta Savigno 2021: torna la kermesse fino al 21 novembre

Tradizionale festa con mostre, passeggiate e mercatini dedicate a questo prelibato tesoro del bosco

Le preziose 'palline' di tartufo bianco

Le preziose 'palline' di tartufo bianco

Valsamoggia (Bologna), 29 ottobre 2021 - La Tartufesta protagonista a Savigno da domani al 21 novembre per quattro weekend e nove giornate. Ritorna l’appuntamento con un tesoro del bosco sempre più prezioso dal momento che sarà sui banchi del mercatino nazionale ad un prezzo al chilogrammo che parte dai 3mila euro per le ‘palline’ più piccole, per poi salire vertiginosamente fino agli 8mila per i pezzi più pregiati. Parliamo ovviamente del tartufo bianco pregiato, il Tuber Magnatum Pico, che verrà servito nei ristoranti dentro e fuori il paese e sotto la grande tensostruttura allestita dalla Pro Loco (organizzatrice dell’evento) nel grande spazio tra il Samoggia e il centro storico.

Tortellino, a Bologna è a denominazione controllata

"C’è un grande desiderio di ripartenza. I volontari daranno il massimo anche grazie alla collaborazione del Comune, di Confcommercio Ascom, di Appennino Food e dell’associazione tartufai di Bologna", ha chiarito Alessandro Fiori, in rappresentanza della Pro Loco. "Siamo di fronte ad un calo generalizzato del prodotto, effetto della siccità prolungata, e quindi ad una inevitabile lievitazione del prezzo che è il doppio rispetto all’ultima edizione, quella del 2019" ha spiegato Roberto Fattore di Appennino Food Group.

L’assessore Federica Govoni ieri nello Spazio eXtraBo ha illustrato un programma fitto di appuntamenti: mostre, passeggiate, convegni, mercatini, visite guidate e degustazioni che coinvolgeranno tutto il paese, le scuole, i commercianti, i ristoratori, i collezionisti, gli agricoltori, esperti e cercatori di tartufo. La Pro Loco gestirà il ristorante-tenda da 400 posti che proporrà un menù corto a prezzi che verranno aggiornati di giorno in giorno a seconda della quotazione del tartufo. "E’ una manifestazione strettamente legata all’economia locale che spinge molto sul ritorno del Festival Tartofla -ha aggiunto Pietro Francesconi di Confcommercio-Ascom- Registriamo un alto tasso delle adesioni degli esercizi. Quei negozi di prossimità così preziosi per il servizio e la qualità dell’offerta".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro