Baby gang scatenata, due rapine in pochi minuti

Casalecchio: gli stranieri, armati di coltello e a volto coperto, hanno assalito e derubato due gruppi di ragazzini derubandoli di soldi e giubbotti

Dopo le imboscate la banda è fuggita, al setaccio le telecamere

Dopo le imboscate la banda è fuggita, al setaccio le telecamere

Casalecchio (Bologna), 7 gennaio 2024 - Minacciati con un coltello, aggrediti e rapinati da una baby gang di stranieri che sono, poi, scappati. Tardo pomeriggio di paura, quello di ieri, a Casalecchio, nell’area dell’Unipol Arena. I fatti sono avvenuti poco dopo le 18. I primi ad essere vittima dell’agguato sono stati un gruppo di ragazzini minorenni, residenti a Rimini, che erano in gita nel bolognese. Stando a quanto raccontato dai giovanissimi, impauriti e sotto choc, si sarebbero visti avvicinare all’improvviso da un gruppo di ragazzetti, poco più grandi di loro, pare nord africani, travisati in volto, vestiti di scuro e con un cane al guinzaglio. La baby gang avrebbe accerchiato uno dei riminesi. Dapprima gli hanno detto alcune parole incomprensibili fino a che, dopo pochi secondi, uno degli stranieri ha tirato fuori un coltellino a serramanico e glielo ha puntato al viso: "Dammi i soldi che hai con te o fai una brutta fine".

Il giovane, impaurito dall’arma da taglio e dalla superiorità numerica del gruppo di rapinatori, sotto gli occhi attoniti degli amici, gli ha consegnato i contanti.

La baby gang a quel punto si è dileguata e i riminesi hanno chiamato i carabinieri che si sono subito recati sul posto con una pattuglia. Mentre i minori vittime della rapina, dopo aver chiamato i genitori, sono andati in stazione per tornare in Romagna con il treno, la pattuglia dei militari è stata avvicinata da un altro gruppo di ragazzini, vittima degli stessi rapinatori. La baby gang, infatti, pochi minuti dopo il primo episodio, avrebbe avvicinato un secondo gruppo di giovani, sempre nei pressi dell’Unipol. Dopo averli minacciati con lo stesso coltellino a serramanico li ha derubati di una collanina d’oro, un borsello, un giubbino e un portafoglio con i contanti. I carabinieri di Casalecchio hanno fatto vari giri nella zona senza, però, riuscire a trovare la banda di giovani rapinatori che, in mezz’ora, sommando i due ‘colpi’, ha portato via un bottino che si aggira intorno a qualche centinaio di euro.

Ora sono al setaccio le telecamere di sorveglianza presenti nei pressi dell’Unipol Arena e del parcheggio per cercare di risalire ai responsabili. È un periodo ‘complicato’ per quest’area di Casalecchio, soprattutto per la zona del centro commerciale Shopville Gran Reno. Negli ultimi tempi, infatti, si sono verificati diversi episodi in cui baby gang hanno infastidito i frequentatori del complesso commerciale. L’ultimo episodio si è verificato il 10 dicembre scorso quando il trapper Medy Cartier ha improvvisato un concerto proprio allo Shopville: in quest’occasione, dove orde di ragazzini si sono accalcate per assistere allo show dell’ultimo minuto, si sono susseguite aggressioni, furti e atti di vandalismo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro