Bologna: chiude Zinelli, lo storico negozio di tessuti. “Apprezzati da generazioni di clienti”

Nata negli anni ’30, la ditta abbasserà le serrande il 31 dicembre: “Siamo anziani e non c’è ricambio”. Via alla vendita promozionale che durerà fino alla cessazione dell’attività

Bologna, 31 ottobre 2023 – È una lunga storia quella custodita all’interno del negozio di tessuti Zinelli, sito al numero 7 di Via Caprarie. Una storia autentica, fatta "di passione e di grande qualità", che, dopo ottantasei anni di attività, si avvia verso l’ultimo capitolo (video).

Giuseppe Zinelli, il figlio di Luigi, e Sandra Albanelli, che gestiscono il negozio Zinelli
Giuseppe Zinelli, il figlio di Luigi, e Sandra Albanelli, che gestiscono il negozio Zinelli

Nel 1937 Giuseppe Zinelli aprì le porte di quello che sarebbe diventato un vero e proprio punto di riferimento per i bolognesi. In seguito alla sua morte, l’attività passò nelle mani dei figli Luigi e Antonio e, dopo il decesso prematuro del fratello, Luigi rimase al timone dell’azienda con la moglie Sandra Albanelli dal 1990 al 2002, anno in cui morì. Lei e il figlio di Luigi, Giuseppe, hanno continuato a portare avanti il negozio con grande tenacia. Albanelli spiega commossa: "Gli anni però passano e manca il ricambio generazionale. Per questo, a fine anno le serrande si abbasseranno. In queste mura rimarrà sempre una buona parte della mia e della nostra vita".

Qual è il segreto che vi ha sempre contraddistinti?

"La qualità è il nostro segno distintivo, così come fondamentale per noi è l’onestà e il rispetto del cliente, perché sono proprio i clienti ad essere il patrimonio della ditta Zinelli. Rispetto al passato è cambiato il mondo, così come il commercio, ma i clienti affezionati sono sempre rimasti. Qui si sono creati legami d’amicizia e stima profonda. Generazioni di clienti hanno continuato ad acquistare da noi".

Cosa significa chiudere le porte di questa realtà?

"Sono arrivata qui nel Novanta e avevo paura che trascorrere ventiquattro ore insieme potesse influire sul rapporto con mio marito, ma non è successo. Il negozio Zinelli ha alle spalle una lunga storia di affetto e collaborazione. E se mi guardo indietro ho tantissimi ricordi indimenticabili: il mio sogno era che la ditta potesse continuare, ma l’età avanza, i tempi cambiano e non c’è ricambio generazionale. A volte la vita costringe a prendere decisioni, anche quando queste provocano un forte dispiacere. Così, a partire da oggi, ci sarà una vendita promozionale e il 31 dicembre si abbasseranno le serrande. Sto ricevendo moltissime dimostrazioni d’affetto, che confermano la storia e il legame che le persone hanno con questo posto. Così come lo conferma tutto quello che è stato fatto in questi anni. Spero, per questo motivo, di lasciare un buon ricordo".

Tra i suoi tanti e diversi ruoli, lei è stata anche membro di giunta in Confcommercio Ascom e presidente regionale di Aidda (Associazione imprenditrici e donne dirigenti d’azienda). Che consiglio darebbe a chi vuole aprire un’attività?

"Per qualsiasi attività è importante stare al passo coi tempi. Questo perché anche noi abbiamo sempre da imparare. E chi, se non le associazioni, possono aiutarti a farlo, portando un valore aggiunto? Io, in primis, ho imparato e scoperto tanto lungo questo percorso".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro