AMALIA APICELLLA
Cronaca

Diffida di via Petroni a Bologna, Lepore: “Collaboriamo con i residenti”

La comunicazione formale da parte del comitato denuncia l’inquinamento acustico oltre i limiti

Bologna, 29 giugno 2023 –  "Continueremo a collaborare con i residenti". Il sindaco Matteo Lepore risponde così alla diffida con cui l'associazione via Petroni e dintorni ha intimato al Comune di intervenire per arginare il rumore e i disagi legati alla frequentazione notturna della zona.

La movida notturna di via Petroni
La movida notturna di via Petroni

Dopo i residenti di piazza Aldrovandi, si sono mobilitati anche quelli della strada che collega San Vitale e piazza Verdi. “Dormire è un diritto, impedirlo un sopruso”, si legge da tempo su uno striscione appeso al davanzale e sulle colonne di via Petroni. Ma le richieste di ‘sos’ si sono trasformate in una comunicazione formale, firmata dal presidente Giuseppe Sisti e dall'avvocato che assiste i residenti, Antonio Petroncini. "È arrivata una lettera molto ampia, con molto materiale, lo stiamo guardando – spiega Lepore – e quello che posso dire è che continueremo a collaborare con i residenti, come stiamo facendo anche in piazza Aldrovandi".

“La grave situazione di forte inquinamento acustico notturno di origine antropica – aveva scritto l'associazione nel comunicato stampa – è stata rilevata dal tecnico abilitato competente in acustica Marila Balboni a seguito dei rilievi fonometrici effettuati recentemente nella via".

Accertamenti che hanno "documentato sforamenti dell'ordine di 22 dB(A) nelle serate di venerdì e sabato e di 10 dB(A) la notte della domenica".