Ex geriatra di 88 anni sconfigge il raro tumore

Enzo Pescerelli operato al Sant’Orsola dove gli è stato asportato un rene. La figlia: “È già in piedi: una ripresa a tempo di record”

Enzo Pescerelli, 88 anni, ex geriatra

Enzo Pescerelli, 88 anni, ex geriatra

Bologna, 1 aprile 2024 – Una vita passata a curare i più anziani con la stessa energia con cui oggi, a 88 anni, Enzo Pescerelli, ex geriatra ha affrontato la sfida del tumore: affetto da liposarcoma del rene sinistro che gli è stato rimosso contestualmente al tumore, la ripresa è stata velocissima e passerà le festività pasquale a casa, assieme alla sua famiglia. L’intervento è stato eseguito al Sant’Orsola, nella struttura di Chirurgia epatobiliare e dei trapianti guidata dal professor Matteo Cescon.

La scoperta del tumore è avvenuta per caso: l’ex geriatra era in vacanza e si è recato in ospedale per una sub-occlusione intestinale e durante gli esami la scoperta del tumore. Quindi si è rivolto al Policlinico, centro di riferimento per queste patologie.

Approfondisci:

I centauri rombano al Sant’Orsola e portano doni ai piccoli pazienti

I centauri rombano al Sant’Orsola e portano doni ai piccoli pazienti

"È stato pochi mesi fa e in quel momento il tumore era di tredici centimetri – spiega spiega Massimo Del Gaudio, il chirurgo che lo ha operato, titolare di incarico di alta specializzazione in chirurgia addominale dei sarcomi, carcinosi e tumori rari al Sant’Orsola –. La crescita è stata rapida, arrivata a oltre 20 centimetri quando lo abbiamo operato. Nonostante la complessità del caso abbiamo voluto offrire l’opportunità dell’intervento al paziente. È sempre un grande successo per noi riuscire a offrire soluzioni anche a pazienti di questa età. Il paziente ha reagito benissimo: solo 12 ore in terapia intensiva e dopo soli due giorni dall’intervento camminava già con il supporto dei fisioterapisti. Sarebbe molto per qualsiasi paziente ma è veramente incredibile considerando la sua età".

Felicissima la figlia Milena: "Abbiamo avuto qualche timore perché l’intervento era lungo e complesso, ma il papà sta benissimo: cammina da solo e fa tutte le sue cose. Siamo veramente felici della grandissima professionalità e competenza che abbiamo trovato al Policlinico".

Approfondisci:

La salute della pelle: tornano gli Open Day. Consulti gratuiti sulla dermatite atopica

L’Unità operativa di Chirurgia Epatobiliare e dei Trapianti del Sant’Orsola, ogni anno, esegue oltre 150 interventi di chirurgia oncologica addominale epato-bilio-pancreatica e oltre 120 trapianti di fegato e oltre 120 trapianti di rene. Per queste patologie rare Il Policlinico rappresenta un centro di riferimento nazionale.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro