Furto all’outlet di Castel Guelfo: rubano merce griffata per mille euro, presi

I carabinieri hanno colto sul fatto i tre ladri che stavano svaligiano i negozi alle 2 del pomeriggio. Sono stati arrestati con l'accusa di furto aggravato in concorso con violenza sulle cose

Ladri all'outlet di Castel Guelfo: sono stati arrestati dai carabinieri

Ladri all'outlet di Castel Guelfo: sono stati arrestati dai carabinieri

Castel Guelfo (Bologna), 6 dicembre 2023 - Hanno rubato oltre mille euro di merce dai negozi Adidas, Nike e Douglas al centro outlet di Castel Guelfo, ma sono stati notati da un addetto alla vigilanza che ha allertato i carabinieri. I militari, giunti sul posto, hanno arrestato tre persone con l'accusa di furto aggravato in concorso con violenza sulle cose.

Si tratta di un trentaseienne, ufficialmente operaio e incensurato, un ventiseienne, agricoltore e con vari precedenti e un ventunenne operaio e incensurato. Sono tutti originari del Marocco, ma residenti in Italia.

Il tutto è accaduto domenica 3 dicembre, intorno alle 14.20, quando un addetto alla vigilanza del centro outlet di Castel Guelfo ha contattato la centrale operativa dei carabinieri di Imola e ha raccontato di aver notato, dalle visione delle telecamere di video sorveglianza del centro, tre persone sospette, le quali stavano facendo la spola dall’interno di alcuni negozi verso il parcheggio dove, verosimilmente, avevano parcheggiato un’auto, che veniva utilizzata come deposito per nascondere la merce rubata all’interno dei negozi Adidas, Nike e Douglas.

I militari dell'Arma sono subito arrivati sul posto e dopo aver osservato le telecamere di video sorveglianza, capito come operavano i tre e individuata l'auto utilizzata come deposito, sono intervenuti con anche la collaborazione della guardia giurata dell'outlet.

Il ventunenne, proprietario della Ford Fiesta parcheggiata, vedendo i militari, ha cercato di fuggire. Uno dei militari, però, lo ha subito inseguito e bloccato a circa 500 metri, all’interno di un terreno posto alle spalle del centro outlet. 

Il ventiseienne, invece, fermato con in mano una grossa busta di carta contenente vari capi di abbigliamento e scarpe, non ha opposto resistenza ai militari i quali, durante la perquisizione, lo hanno trovato in possesso anche di una tronchesina utilizzata per tagliare i dispositivi antitaccheggio. La terza persona, il trentaseienne, è stato riconosciuto e fermato poco dopo dai carabinieri e da una delle guardie giurate, a circa 200 metri, all’interno dell’area commerciale davanti all’outlet.

Tutta la merce recuperata, del valore complessivo di 1.233 euro circa, è stata restituita ai legittimi proprietari, mentre l'auto del ventunenne, essendo stata utilizzata per commettere i furti e nascondere la merce rubata, è stata posta sotto sequestro amministrativo.

I tre uomini, invece, sono stati arrestati e portati in camera di sicurezza, in attesa del processo con rito direttissimo.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro