Picchia e minaccia l'ex compagna, divieto di avvicinamento per un 55enne

L’uomo è stato accusato dai carabinieri di atti persecutori

Castel San Pietro Terme (Bologna), 5 dicembre 2023 - Picchiava l'ex compagna che doveva subire anche violenze e pressioni psicologiche. Per questo motivo un cinquantacinquenne, originario del sud Italia e residente in provincia, è stato accusato dai carabinieri di atti persecutori. I militari hanno anche applicato l'ordinanza  della misura cautelare personale del divieto di avvicinamento alla persona offesa con l’obbligo di non avvicinarsi a tutti i luoghi abitualmente frequentati dalla donna, regolato dal dispositivo elettronico a distanza.

Braccialetto elettronico (foto di repertorio)
Braccialetto elettronico (foto di repertorio)

Il provvedimento, richiesto dalla Procura della Repubblica di Bologna ed emesso dal Giudice per le indagini preliminari, nasce da una serie di querele presentate da una donna italiana di 38 anni, la quale verso la metà dello scorso mese di agosto, si è rivolta ai carabinieri della Stazione di Castel San Pietro Terme per presentare querela nei confronti dell’ex compagno, in merito alle sue reiterate e ossessive condotte moleste. 

Approfondisci:

Donne nel mirino . Non rispetta il divieto di avvicinarsi alla ex . Arrestato, ma già libero

Donne nel mirino . Non rispetta il divieto di avvicinarsi alla ex . Arrestato, ma già libero

L’uomo, infatti, già nel 2021, era stato denunciato dalla donna per le violenze fisiche e psicologiche subite e che per le quali era stato, a suo tempo, emesso un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare con successiva condanna e pena sospesa. Dopo vari confronti e chiarimenti, il cinquantacinquenne, intorno al mese di marzo dello scorso anno, è ritornato a vivere insieme alla donna e alle sue figlie. Situazione durata fino alla scorsa primavera, periodo in cui l’uomo ha manifestato una certa gelosia nei confronti della donna, accusandola di avere un’altra relazione sentimentale.

Inoltre, il cinquantacinquenne la insultava e minacciava, litigando di continuo, fino a dirle che doveva andar via dalla sua abitazione. La donna, la quale ha riferito ai militari di aver paura dell’ex compagno, poiché lo riteneva anche una persona poco lucida, lo ha denunciato nuovamente lo scorso mese di ottobre, allontanandosi definitivamente insieme alle figlie dall’abitazione. Rintracciato dai carabinieri, l’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare disposta dal Giudice.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro