NICOLETTA TEMPERA
Cronaca

Con la pistola da BimboStore: dopo il colpo la fuga in moto

Bologna: l’uomo, con il volto coperto da casco e occhiali, ha portato via 500 euro. I dipendenti si sono nascosti all’interno di un altro locale del negozio

La polizia da BimboStore, il negozio dove è stato messo a segno il colpo

La polizia da BimboStore, il negozio dove è stato messo a segno il colpo

Bologna, 4 giugno 2024 – È entrato, pistola alla mano, dentro al BimboStore di via Larga. E dopo aver minacciato con l’arma la commessa, si è appropriato di quanto c’era in cassa. La rapina è avvenuta ieri pomeriggio intorno alle 18: stando a quanto raccontato dai dipendenti del negozio di articoli per l’infanzia alla polizia, ad agire sarebbe stato un uomo, presumibilmente italiano, con il volto coperto da casco e occhiali da sole e con indosso un paio di guanti.

L’uomo, una volta arrivato davanti alla cassa, ha estratto la pistola (non è stato chiarito se vera o giocattolo) e ha minacciato la dipendente perché aprisse il registratore: poi, quando la ragazza ha obbedito, ha infilato le mani nel cassetto e ha afferrato tutto il denaro che conteneva, circa 500 euro. Mentre avveniva la rapina, gli altri dipendenti, terrorizzati, si erano rifugiati in un altro spazio del negozio, dal quale hanno chiamato la polizia.

Malgrado l’allarme tempestivo, all’arrivo delle Volanti, giunte in via Larga con più pattuglie, dell’uomo non c’era già più traccia. Si era allontanato, forse con un complice, a bordo di una moto: sono subito state avviate le ricerche, che ieri non avevano però ancora dato esito. Della rapina è stato informato anche il personale della Squadra mobile. Adesso sarà necessario acquisire i video registrati dall’impianto di sorveglianza del negozio, che potrebbero fornire degli indizi per riuscire a individuare il rapinatore, benché abbia agito con tutte le ‘precauzioni’ del caso.