Scuole materne a Bologna: dove sono i posti ancora liberi

Ci sono ancora diversi bambini che sono rimasti fuori dagli asili comunali o statali. Ecco quando viene pubblicata la prossima graduatoria

Asili a Bologna: a fine mese la pubblicazione della graduatoria

Asili a Bologna: a fine mese la pubblicazione della graduatoria

Bologna, 4 aprile 2024 - Sono 159 i bambini rimasti fuori dalle materne comunali o statali. Questo a fronte di 277 posti ancora disponibili: 129 nelle materne comunali e 148 in quelle statali. Le domande di iscrizione per l’anno scolastico 2024/2025 sono 2.558, in linea con quello dello scorso anno (2.582). Prossima pubblicazione della graduatoria30 aprile.

Dalla chiusura del bando (dall'11 febbraio al 3 aprile) sono pervenute altre 95 domande fuori termine che entreranno nella graduatoria del mese di giugno.

Posti ancora liberi: ecco dove

Analizzando la situazione quartiere per quartiere emerge che a Borgo Panigale-Reno ci 49 posti liberi e 11 in lista d’attesa; a Navile ci sono 79 posti e 36 domande in lista; a Porto-Saragozza, 49 posti e 22 domande; a San Donato-San Vitale ci sono 51 posti e 17 domande in lista e a Santo Stefano: 17 posti e 47 domande in lista. Infine a Savena ci sono 32 posti liberi e 26 domande in lista.

Liste d’attesa

Per il Santo Stefano è stata richiesta l’attivazione di una nuova sezione nella materna statale Tambroni, operazione che consentirà di azzerare la lista d’attesa con i prossimi aggiornamenti di graduatoria. Per gli altri quartieri ci sarà una fase di assestamento durante la quale chi è in lista d'attesa verrà riorientato verso le scuole che hanno posti disponibili. Prosegue l’azione di rimodulazione dell’offerta per promuovere in alcuni casi lo sviluppo di nuovi modelli organizzativi e nuovi Poli 1-6 e la progressiva riduzione della capienza delle sezioni delle scuole comunali per migliorare il rapporto numerico insegnanti/bambini.

Riduzione capienza

La riduzione della capienza a 23 posti, riguarda invece circa 50 sezioni comunali sulle 196 complessivamente previste e già portate ad una ricettività di 25 posti. Infine, si registra positivamente il superamento dello squilibrio, esistente da diversi anni, nella distribuzione della domanda tra scuole statali e comunali, dove l’anno scorso avevamo, con la prima graduatoria, 287 posti liberi. Questo anche grazie alla conferma del progetto di ampliamento dell’orario delle scuole dell’infanzia statali, finanziato dal Comune, che consente di equiparare il tempo scuola giornaliero della scuola statale a quello garantito nelle scuole dell’infanzia comunali. “I dati di iscrizione dimostrano come l'offerta cittadina sia adeguata - sottolinea l'assessore alla Scuola Daniele Ara -. Il calo demografico ci consentirà già da questo anno di ridurre il numero di bambini per sezione in diverse situazioni. Aggiungendo l'offerta delle scuole dell’infanzia convenzionate, il sistema integrato della Città si conferma come certezza per le famiglie. Nostro compito proseguire con innovazione educativa, maggiore relazione con genitori e comunità professionale e integrazione con il lavoro di comunità nei quartieri”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro