Spaccio di cocaina in Santa Viola, due arresti a Bologna

Dopo un’attenta attività di osservazione e pedinamento, la polizia ha anche sequestrato 14 dosi di droga e 13mila euro in contanti

Il sequestro del frutto dell'attività di spaccio

Il sequestro del frutto dell'attività di spaccio

Bologna, 8 febbraio 2024 – Nel quaderno, annotava clienti e vendite. Vendite fruttuose, visto che il 34enne marocchino arrestato ieri dai poliziotti del Santa Viola aveva in casa ben 13mila euro. L’arresto è scaturito da un’attività osservazione e pedinamento nella zona del mercato di Santa Viola, a seguito di segnalazione di spaccio. Ad attirare l’attenzione degli agenti è stato un marocchino diciottenne già conosciuto.

I poliziotti lo hanno visto mentre si incontrava con un altro soggetto con il quale scambiava della sostanza in cambio di alcune banconote. I due sono stati quindi seguiti a vista fino a un bar dove li attendeva, seduto a un tavolino, il 34enne, già sospettato di far parte di un giro di spaccio in zona. Gli operatori sono allora intervenuti, sottoponendo i tre a perquisizione personale: addosso all’acquirente sono state trovate 2 dosi di cocaina; il giovane pusher aveva 41,90 euro, mentre il marocchino che si trovava al bar aveva con sé un mazzo di chiavi e alcuni documenti intestati a terzi, dei quali non ha saputo giustificare il possesso.

A questo punto gli agenti sono andati a casa del trentaquattrenne: qui sono stati trovati e sequestrati 14 dosi di cocaina, circa 13 mila euro e un quaderno chiaramente riconducibile all’attività di spaccio. Al termine degli accertamenti il trentaquattrenne e il diciottenne sono stati arrestati per spaccio.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro