Tenta di soffocare la ex e la prende a pugni in faccia: applicato il braccialetto elettronico

Un trentatreenne italiano è indagato per atti persecutori ed è stato colpito dalla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa

Una manifestazione contro la violenza sulle donne

Una manifestazione contro la violenza sulle donne

Altedo (Bologna). 12 febbraio 2024 - Ha minacciato, pedinato e aggredito la ex in più occasioni. Per questo motivo un trentatreenne, italiano, già noto alle forze dell’ordine, indagato per atti persecutori, è stato colpito dalla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa e dai luoghi frequentati dalla stessa, con applicazione del dispositivo elettronico.

L'ordinanza è stata eseguita dai carabinieri di Altedo a cui si è rivolta la vittima, una donna di 44 anni, la quale ha raccontato le minacce e le aggressioni subite dall'ex in più occasioni. La donna ha raccontato che nel giugno 2022 è stata aggredita per strada dal trentatreenne che l'ha colpita al volto davanti al figlio minorenne, mentre erano seduti in macchina. In altre circostanze, l’uomo, durante l’ennesima lite, ha afferrato i denti dell’arcata inferiore della donna cercando di strapparglieli, tanto da indurla a ricorrere a cure odontoiatriche.

In un’altra occasione, l’ex compagno ha stretto la sciarpa indossata dalla quarantaquattrenne talmente forte da farla quasi soffocare e le ha coperto il volto con un cuscino. L'uomo ha perseguitato la donna anche sul lavoro. Un giorno, infatti, si è presentato nel locale dove lei lavorava, aggredendola davanti ai clienti, spingendola in bagno per strapparle il cellulare e impedirle di chiamare le forze dell'ordine. 

Tutti questi episodi avevano creato un forte stato di ansia e di paura nella quarantaquattrenne. Da ultimo, a fine 2022, la donna, nel rientrare in casa insieme a un suo amico, ha trovato il suo ex compagno seduto in cucina, e quindi ritenendo che quest’ultimo fosse ancora in possesso di una copia delle chiavi dell’abitazione, ha provveduto immediatamente a cambiare la serratura della porta d’ingresso per evitare che l’uomo potesse tornare.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro