Tram, il cantiere in via Riva Reno. Il canale comincia a riaffiorare

Parte l’intervento per demolire il solaio e riportare alla luce il corso d’acqua. Il vademecum: cosa c’è da sapere

Bologna, 22 aprile 2024- Ci siamo. Il cantiere che darà vita alla Linea Rossa del tram entra sempre più nel vivo: in via Riva di Reno, da oggi, iniziano i lavori veri e propri per ‘scoperchiare’ e riportare alla luce il canale. Erano gli anni Cinquanta quando il corso d’acqua venne definitivamente interrato per far posto alle due carreggiate e agli stalli centrali per le auto, in una Bologna che resta soprattutto nelle foto e nei ricordi.

Cantiere in via Riva Reno
Cantiere in via Riva Reno

Dopo l’avvio del cantiere una settimana fa e la chiusura per tre mesi dell’incrocio tra via Riva di Reno e via delle Lame mercoledì scorso, parte oggi l’intervento che porterà alla demolizione e al rifacimento del solaio di copertura e alla riapertura del canale nel tratto tra la rotonda di piazza Azzarita e la chiesa di Santa Maria delle Visitazioni. Poi alberi, aiuole, panchine, passerelle e percorsi.

fra.mor

Il programma: le fasi e i tempi

A marzo è scattata la prima fase dell’operazione, che ha portato alla rimozione delle linee dei filobus, mentre il cantiere vero e proprio, che durerà circa 16 mesi, è partito la scorsa settimana, quando mercoledì via Riva di Reno è stata chiusa al traffico. Resta comunque garantito l’accesso ai passi carrabili e a via dell’Abbadia per i residenti. Le attività ora entrano nel vivo a partire dalla scopertura del canale, la realizzazione delle opere urbane più consistenti e la costruzione della nuova sede tranviaria. Per un periodo di circa tre mesi resta chiuso l’incrocio Riva Reno-Lame, mentre la viabilità ciclo-pedonale sarà sempre garantita con obbligo di bici a mano per il superamento dell’incrocio. Le attività nel tratto ovest di via Riva di Reno, compreso tra l’incrocio con via San Felice e la rotonda di piazza Azzarita, inizieranno indicativamente a partire dall’autunno: le cantierizzazioni sono ancora in fase di definizione. Tutte le modifiche saranno consultabili sul sito trambologna.it in prossimità all’avvio dei lavori.

Il progetto: la passerella, il verde, le luci

A fianco del canale ci saranno nuove alberature (14) e aiuole, due percorsi pedonali e una passerella. L’area sul retro della chiesa diventerà una piazzetta, con panchine e rastrelliere per le bici, mentre a sud del canale ci sarà una passerella metallica a sbalzo. Nuovi punti luce posizionati sotto la passerella e lungo il parapetto in vetro della struttura. Anche la corsia del tram sarà ricoperta da manto erboso. Nel tratto verso via San Felice, invece, il canale resterà coperto e la corsia del tram sarà sopra la nuova copertura.

I parcheggi: il saldo finale è di -126 posti

Nella prima fase vengono rimossi 145 stalli (31 saranno recuperati), mentre nella seconda saranno 67 (55 quelli poi ripristinati), per un saldo di -126. Gli stalli per le moto (120) saranno recuperati. In zona, 70 strisce blu vengono convertite in posti per i residenti; mentre 30 vengono trasformate in parcheggi a rapida rotazione.

I residenti avranno la possibilità di parcheggiare a spina lungo la corsia preferenziale di via Lame (30 posti aggiuntivi) durante i mesi di chiusura dell’incrocio Riva Reno-Lame.

Il trasporto pubblico: le variazioni

Da mercoledì scorso sono entrate in vigore le modifiche a percorsi e fermate delle linee di trasporto pubblico che servono l’area e le zone limitrofe: 18, 19, 23, 29, 36, 39, 68, 81, 83, 86, 87, 88, 91, 92, 97, 98, 99, 242, 243, 273, 445 e 450. Le linee che transitano su via Lame (18, 19, 23, 29, 36, 39, 81, 83, 86, 87, 91, 92, 445) possono contare su due preferenziali appositamente istituite e già attive in via Luigi Calori, sul lato destro della carreggiata fino all’incrocio con viale Silvani, in prossimità del semaforo, e in viale Silvani, tra il civico 6 (incrocio con via Calori) e piazza di Porta San Felice. Tutte le modifiche al trasporto pubblico portate dal cantiere sono consultabili all’indirizzo:

www.tper.it/tram-riva-reno.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro