Voli cancellati, turisti bolognesi bloccati a Palma di Maiorca

La furia delle tempesta Rea, l’odissea di otto ragazzi in aeroporto senza ristori: “Abbiamo speso 1500 euro per un appartamento”

Bologna, 28 agosto 2023 – Sono otto i voli cancellati all’aeroporto di Palma di Maiorca, a causa della tempesta Rea che sta colpendo le isole Baleari. Le sale d’attesa sono piene di turisti italiani, che ieri sarebbero dovuti tornare a casa e che invece si sono ritrovati a dover dormire per terra in aeroporto o a dover prenotare una stanza in qualche hotel. Tra il migliaio di viaggiatori, ci sono otto ragazzi bolognesi.

Passeggeri in coda in aeroporto: un gruppo di bolognesi è bloccato a Maiorca a causa del maltempo
Passeggeri in coda in aeroporto: un gruppo di bolognesi è bloccato a Maiorca a causa del maltempo

I passeggeri di Bologna

Festeggiare la fine del liceo a Palma di Maiorca era l’obiettivo di otto ex studenti del Galvani, che sono atterrati sull’isola il 20 agosto. Dopo una settimana di divertimento, i ragazzi si sono recati ieri all’aeroporto di Palma per ritornare a casa. Ma ad attenderli, al posto dell’aereo, c’era una brutta sorpresa: volo cancellato e nessun luogo in cui dormire. “Dopo otto ore di coda al banco di Ryanair, ci hanno spostato il volo all’1 settembre – racconta Diana Bufalini, una ragazza del gruppo -. Ma non atterriamo più a Bologna, il nuovo volo atterra a Treviso, che è l’unico disponibile per il nord Italia”.

Oltre al danno, anche la beffa, perché il gruppo di amici ha dovuto passare la notte in aeroporto. Sono rimasti in sei ora, perché due ragazzi avevano urgenza di tornare a casa e hanno acquistato un biglietto alternativo per poter rientrare in Italia. “Gli hotel messi a disposizione dalla compagnia erano tutti pieni, così come quelli che abbiamo provato a contattare noi personalmente. Siamo rimasti in aeroporto, quindi, ma in attesa di riuscire a trovare altro, abbiamo affittato un appartamento a nostre spese”.

Per oggi e per domani, non ci sono ancora hotel disponibili. “La compagnia ci ha detto che solo la prima notte viene rimborsata, con un compenso di massimo 300 euro – continua Diana -. Ma possiamo comunque alla fine di questi giorni presentare gli scontrini dei costi, sperando in un rimborso. In caso di annullamento del volo, poi, ci sono 250 euro di rimborso di default”. 

La compagnia, “dovrebbe offrire il servizio di assistenza, che è mancato – spiega Filippo Maccaferri, del gruppo -. Per la casa abbiamo speso 1500 euro, e non ci sono segnali di aiuto da parte della compagnia: ci è stato detto che, addirittura, dobbiamo essere noi a recarci in aeroporto a chiedere personalmente le disponibilità per le strutture convenzionate. A quel punto saremo presi in carico, ma non si sa ancora nulla per i prossimi giorni”. 

Quali sono i voli cancellati

Gli aerei che, nella giornata di ieri, non sono partiti dall’aeroporto di Palma di Maiorca sono otto voli diretti. Due erano diretti a Roma Fiumicino, e gli altri soppressi si dividono tra Cagliari, Malpensa, Verona, Pisa, Bologna e Bergamo. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro