Zuppi celebra il rito della Fiorita e cita il padre di Giulia Cecchettin

L'arcivescovo ha presentato un omaggio floreale alla statua dell'Immacolata in Piazza Malpighi: “Una vita senza pensare al bene del prossimo è una vita destinata a perdersi della sofferenza di chi è solo”

Zuppi durante il rito della Fiorita (foto Schicchi)

Zuppi durante il rito della Fiorita (foto Schicchi)

Bologna, 8 dicembre 2023 – Il cardinale Matteo Zuppi utilizza le parole del padre di Giulia Cecchettin per chiedere alla Beata Vergine una protezione speciale sulla città di Bologna. L'occasione è il tradizionale rito della Fiorita con l'arcivescovo che presenta un omaggio floreale alla statua dell'Immacolata in Piazza Malpighi.

"Maria insegnaci a fare in modo che tutta questa pioggia di dolore - è la preghiera del porporato - fecondi il terreno delle nostre vite e che un giorno possa germogliare producendo il suo frutto di amore, perdono e di pace. Insegnaci a non cedere all'illusione del benessere o quella del consumismo che degrada la vita senza darle un vero scopo togliendo significato all'amore. Una vita senza pensare al bene del prossimo è una vita destinata a perdersi della sofferenza di chi è solo. Insegnaci a trovare la via della pace in Ucraina e in tutte le parti del mondo dove si combatte perché alla fine tutti possano festeggiare il vero Natale". 

Alla cerimonia erano presenti il sindaco Matteo Lepore e la vicepresidente alla regione Emilia Romagna Irene Priolo.  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro