Maratona di Bologna, quattromila in strada: zero avvisi e traffico ko

Mattinata di caos. Le scuse dell’assessora Li Calzi: "In un’eventuale prossima edizione rivedremo percorso e informazione preventiva"

La maratona passa per via Emilia Ponente (Baroncini)

La maratona passa per via Emilia Ponente (Baroncini)

Bologna, 1 novembre 2021 - La Maratona di Bologna manda in tilt il traffico sotto le Due Torri. La mattinata di ieri si è trasformata in un incubo per i bolognesi che si sono messi al volante. I blocchi del traffico allestiti per consentire il passaggio in sicurezza dei 4mila atleti hanno paralizzato il traffico in varie zone della città. Una domenica di caos – nonostante i mille volontari sulla strada – come non si era mai verificata in occasioni delle precedenti edizioni della corsa.

Maratona Bologna, il Comune fa autocritica: "Si rifarà e ci impegneremo per migliorare"

Maratona Bologna 2021, Bordon: "Troppi assembramenti"

La maratona passa per via Emilia Ponente (Baroncini)
La maratona passa per via Emilia Ponente (Baroncini)

Nel pomeriggio, in una nota, Roberta Li Calzi, neo assessore allo sport del Comune, parla di "giornata complessa". In generale, afferma, "la Maratona è stata un evento molto partecipato, un segnale di ripartenza". E promette novità per il futuro: "Ci sono stati disagi ai quali andrà assolutamente posto rimedio in un’eventuale prossima edizione. Sia in termini di percorso che di informazione preventiva".

La rabbia dei bolognesi si sfoga sui social. "Una città paralizzata senza un cartello di indicazione. Pagliacci". "Paralizzare una città intera. Complimenti!". "Ma avete pensato che alla domenica c’è chi deve andare a lavorare?".

Sul fronte politico, dal centrodestra piovono critiche nei confronti del Comune. "La gestione della Maratona è stata un totale fallimento, di cui il sindaco deve scusarsi con i cittadini", afferma Francesco Sassone, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale. "Non è possibile – continua il consigliere – organizzare una manifestazione del genere in totale assenza di informazione alla cittadinanza: mezza città è rimasta bloccata e non c’era un cartello con le indicazioni di percorsi alternativi".

"Follia pura", commenta Giulio Venturi, consigliere comunale della Lega. "Per migliaia di bolognesi che risiedono in centro è stato impossibile raggiungere le proprie abitazioni. Possibile non trovare alternative ed organizzare la corsa fuori città? In collina, in campagna? Con Lepore sindaco partiamo bene. E questo è solo l’antipasto".  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro