Virtus Bologna, per Achille Polonara ipotesi panchina contro Tortona

Il lungo si racconta in un podcast prodotto dalla società: “E’ stato fantastico tornare in palestra dopo l’intervento”

Achille Polonara dovrebbe essere nell’elenco dei 12 che domani sera affronteranno Tortona nella decima di campionato. La parola definitiva arriverà dopo il meeting che lo staff sanitario svolgerà questa mattina, durante il quale si discuterà l’opportunità se sciogliere gli ultimi dubbi che ne fermerebbero l’utilizzo, oppure se rimandare il tutto alla gara di mercoledì quando alla Segafredo Arena arriverà il Barcellona.

Anchille Polonara pronto a tornare in campo
Anchille Polonara pronto a tornare in campo

Vi è un’ipotesi intermedia, vale a dire quella di mandare il giocatore in panchina facendogli respirare il clima della partita senza poi utilizzarlo. L’unico dato certo è che la malattia entra in una nuova fase, quella in cui bisogna effettuare i controlli periodici per un determinato lasso di tempo prima di potere mettere in archivio tutta la questione, pur potendo svolgere una vita normale. Il club ha prodotto un podcast che già circola sulla piattaforma spotify dove Polonara racconta le emozioni durante i 50 giorni in cui ha dovuto affrontare la neoplasia al testicolo. Dalla scoperta della neoplasia al testicolo, alla asportazione e alle successive analisi per vedere che il tumore maligno non si fosse sparso per il corpo, fino al ritorno ad allenarsi.

"Naturalmente è stato un periodo molto tosto – racconta il giocatore – però sono felice di essere tornato ad allenarmi con i miei compagni. Durante il mio primo allenamento ero carichissimo, come se avessi dovuto giocare una partita ufficiale, perché sostenere già un allenamento con contatto era veramente una cosa che aspettavo da tanto tempo. Ho cercato di fare un buon allenamento e mi sono sentito anche bene, pensavo molto peggio dopo due mesi che praticamente non toccavo la palla, però no, è stato un buon allenamento e speriamo che giorno dopo giorno possa sentirmi sempre meglio".

Quello che Achi non racconta è come abbia avuto la forza di sostenere i suoi compagni di squadra che, giustamente e comprensibilmente, erano molto preoccupati per lui. Un segnale importante che dimostra come con il suo ritorno il coach Luca Banchi non colmi una lacuna tecnica importante nel reparto dei lunghi, ma inserisca anche nel gruppo un ragazzo dal carattere sempre positivo, anche nelle situazioni più difficili come quella che ha affrontato.

Nell’incontro che si disputerà domani non ci sarà Jaleen Smith che giovedì a Monaco si è infortunato alla caviglia destra. Lo staff medico è al lavoro per definire con più precisione l’entità del problema, ma già ora pare che l’esterno statunitense debba saltare anche la gara con il Barcellona.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su