’Tutti uguali ma diversi’, da Urbano l’incontro con ragazzi ’speciali’

La serata presso il noto locale è stata l’occasione per una cena insieme, per fare beneficenza e per rinsaldare legami.

’Tutti uguali ma diversi’, da Urbano  l’incontro con ragazzi ’speciali’

’Tutti uguali ma diversi’, da Urbano l’incontro con ragazzi ’speciali’

Oltre cento persone hanno partecipato all’incontro organizzato al ristorante da Urbano di Cesenatico, dal gruppo ’Tutti uguali ma diversi’. Gli esponenti di questo sodalizio hanno deciso di trascorrere una serata assieme ad alcuni ragazzi speciali loro amici, per rinsaldare il loro legame e fare beneficenza.

È stato una serata evento piacevole, dove è intervenuto il sindaco Matteo Gozzoli ed il filo conduttore è stata la simpatia del ristoratore Ivan Cappelletti, che è l’anima dello storico locale sul molo di Ponente, ereditato dal padre Urbano. La serata è stata allietata dalla madrina Melissa Violet Queen, dal dj Luca Amadori e dal vocalist Alan Amadori. Il sindaco è intervenuto facendo i complimenti agli organizzatori, che hanno donato al primo cittadino una targa ricordo. Il ricavato della serata è stato devoluto alla cooperativa Ccils di Cesenatico.

I membri di ’Tutti uguali ma diversi’ sono un gruppo in espansione, animato da Andrea Medri, Enrico Candoli, Nicola Freschi e Danny Gentile, il cui impegno è stare vicino alle persone meno fortunate e condividere con loro del tempo, che è la cosa più preziosa. Queste persone vogliono fare del bene ma sempre divertendosi, in maniera semplice e spontanea. Torneranno a riunirsi in settembre, quando sarà scelto un altro locale, come sottolinea Andrea Medri (nella foto con il sindaco e Ivan Cappelletti): "E’ stata una bellissima serata grazie alla disponibilità del padrone di casa che ha fatto divertire noi e i nostri ragazzi. Ci fermiamo per due mesi ma rimaniamo in contatto al 340-9093461, dove tutti possono avere informazioni sulle nostre iniziative solidali".

g.m.