Cesena, i prossimi arrivi saranno Kontek e Bianchi

Per il difensore centrale si sta definendo la formula. Il centrocampista è uno dei ’pretoriani’ di Toscano. Per il centrocampo l’obiettivo è De Rose

Un altro accordo fino a giugno 2024 per il nuovo Cesena della coppia Stefanelli-Toscano dopo quello firmato dal difensore centrale Mario Mercadante, giustiziere dei bianconeri nella tragica serata dell’indimenticabile ed indimenticata eliminazione ai playoff contro il Monopoli; ieri è toccato ad Alessandro Albertini, 28 anni, esterno di centrocampo, svincolato dopo il fallimento del Catania. Il suo arrivo era previsto da qualche tempo; nato a Rovigo il 25 aprile 1994, in carriera ha collezionato 244 presenze e segnato 12 reti con le maglie di Porto Tolle, Grosseto, Rimini, Virtus Francavilla e Catania. Si tratta di due colpi significativi ai quali dovrebbe aggiungersi quello del difensore centrale della Ternana il forte croato Ivan Kontek, 25 anni, da definire solamente la formula probabile il prestito con diritto di riscatto.

Ma il Cesena ovviamente non si ferma qui e la coppia Stefanelli-Toscano non se ne sta certo con le mani in mano. Sono infatti avviatissime le operazioni per due pedine care al nuovo tecnico, che ha già allenato e che occuperebbero ruoli fondamentali a centrocampo. Dalla Reggina sarebbe infatti in arrivo Nicola Bianchi 30 anni, ancora legato al club calabrese. Vicino anche l’approdo in bianconero di un altro giocatore carismatico per mister Domenico Toscano, creatore di gioco, grande personalita, come il centrocampista Francesco De Rose, 35 anni (nella foto a destra). E’ appena stato il capitano del Palermo promosso in B e gli stessi gradi aveva avuto anche a Reggio Calabria.

Capitolo giovani. Il nuovo mister, che ome ha detto il giorno della sua presentazione, non sta certo a guardare la carta d’identità di un elemento per impiegarlo o meno, è anche molto curioso di vedere all’opera il baby Tommaso Berti per valutarlo a fondo. Toscano ha firmato un contratto con il Cesena di due anni, 120mila euro a stagione più bonus una cifra non indifferente a livello di mercato per uno degli allenatori più vincenti della categoria. Sul suo arrivo in Romagna va evidenziato che la dirigenza del Cesena ha avuto il merito di muoversi in anticipo rispetto alla concorrenza. Nelle ultime stagioni fra gli allenatori che si sono succeduti sulla panchina del Cavalluccio, Modesto percepiva 35mila euro all’anno più bonus, Viali 50mila più bonus. Proprio Viali è appena entrato nel gruppo di mister, insieme a Longo, Caneo e Cevoli, valutati dal Padova per sostituire Oddo.

In porta la società cerca un elemento esperto: Fulignati dovrebbe andare a Catanzaro, tra i papabili ci sono sicuramente Stefano Minelli del Frosinone e il ritorno di Nicola Ravaglia 33 anni, della Sampdoria ma che dopo Cesena ha giocato con continuità a Ferrara, Vicenza, Cosenza e Cremona.

Per quello che riguarda l’attacco, l’idea che al momento sembra andare per la maggiore è quella di tenere Mattia Bortolussi, dovrebbe restare anche Filippo Pittarello, entrambi sono sotto contratto. Il Cesena sta lavorando per l’attaccante Simone Corazza, già decisivo per Toscano a Novara e Reggio Calabria, che in questa stagione si è ben comportato ad Alessandria (dove ha il contratto) nonostante la retrocessione. Ma su di lui la concorrenza è forte anche dalla B, Palermo e Modena in particolare. sarà dura portarlo in Romagna, ma il Cesena c’è.