Come fare il bagno in mare in sicurezza: le regole

Le 10 indicazioni da seguire della Società Nazionale di Salvamento

Come fare un bagno sicuro in mare? Le 10 regole d'oro

Come fare un bagno sicuro in mare? Le 10 regole d'oro

Dieci regole salvavita per un bagno in mare sicuro. A metterle a punto la Società Nazionale di Salvamento che, dal 1871, della “sicurezza in mare” ha fatto la sua mission. Dieci regole per un bagno con il bollino blu.

Acqua fino alla cintura

Entrare in acqua con cautela. Se non si sa nuotare, si resta dove si tocca e l’acqua deve essere sopra la cintura. Se si usano braccioli o ciambelle, meglio farlo con mare calmo e vicino alla riva. Attenzione al vento da terra che, con braccioli o materassini, può portare al largo

Entrare in acqua lentamente

Non entrare in acqua dopo essere stati a lungo sotto il sole. I forti sbalzi di temperatura possono essere pericolosi. Bisogna entrare in acqua con lentezza, facendo acclimatare il corpo.

Non nuotare mai da soli

Nuotare sempre in coppia, mai da soli (un compagno può sempre aiutare in caso di bisogno) e nella zona di balneazione (200 mt dalla spiaggia, 100 mt dalle scogliere).

Stanchezza e crampi

Se si è stanchi meglio o sopraggiunge un crampo, stop al nuoto: basta mettersi sul dorso e puntare verso riva. Importante è nuotare parallelamente alla riva. In caso di bisogni, chiedere aiuto. Il personale di salvataggio è lì per questo.

Tuffi e fondale

Se non si conosce il fondale, meglio evitare di tuffarsi.

Immersioni

Per gli amanti dell’apnea, occhio all’iperventilazione prima. Inoltre chiedi la sorveglianza attiva durante l’immersione.

Crema solare

Stare al sole con moderazione, utilizzando creme abbronzanti corrette e resistenti all’acqua.

Bandiera rossa

Bandiera rossa: divieto di entrare in acqua senza se e senza ma

Oggetti in spiaggia

Non raccogliere siringhe oppure oggetti taglienti sulla spiaggia, ma avvisare il bagnino

Rispettare l’ambiente

Rispettare l’ambiente e gli animali. Non lasciare rifiuti