Aggredisce carabiniere e patteggia

Un 33enne albanese è stato arrestato a Magliano di Tenna dopo aver aggredito un carabiniere durante una fuga in auto. Ha patteggiato una pena di un anno per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Aggredisce carabiniere e patteggia
Aggredisce carabiniere e patteggia

Stavano transitando in auto e, ad un certo punto, si erano trovarti di fronte i carabinieri ma, alla vista dei militari dell’Arma, invece di fermarsi si erano dati alla fuga. Uno dei due però era stato bloccato e, dopo una violenta aggressione a un carabiniere, era finito in manette. Si tratta di un 33enne albanese che, a conclusione delle indagini, ha patteggiato una pena di un anno per resistenza a pubblici ufficiale e lesioni personali. L’episodio si era consumato a Magliano di Tenna quando i militari del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia di Fermo insieme ai colleghi di Monte San Pietrangeli, nel corso di un servizio finalizzato a contrastare i reati predatori, avevano tratto in arresto in flagranza di reato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali il 33enne. Il giovane mentre era a bordo di una vettura insieme a un suo complice, alla vista dei carabinieri, al fine di eludere il controllo, aveva improvvisamente arrestato la marcia e abbandonato il mezzo per darsi alla fuga a piedi, insieme al suo amico. Il complice era riuscito a dileguarsi nelle campagne, mentre il 32enne era stato raggiunto e bloccato dai militari, ai quali aveva opposto una forte resistenza, arrivando a colpire uno di loro con alcuni calci, causandogli delle lievi lesioni. Nel corso della perquisizione personale e veicolare erano stati rinvenuti nella sua disponibilità degli apparati radio trasmittenti, guanti e torce tascabili, verosimilmente utilizzati per compiere reati predatori. L’arrestato era stato trattenuto in custodia a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa della convalida dell’arresto.

fab.cast