C’è lo spettacolo ’Siamo tutti di là’. Sul palco riflessioni sull’attualità

Al teatro comunale si parlerà dell’impatto di smartphone e social network sulle nostre abitudini .

C’è lo spettacolo ’Siamo tutti di là’. Sul palco riflessioni sull’attualità
C’è lo spettacolo ’Siamo tutti di là’. Sul palco riflessioni sull’attualità

Per la rassegna "Sottopassaggi" Proscenio mette scena alle ore 17,30 di domenica 4 marzo nel comunale di Porto San Giorgio lo spettacolo "Siamo tutti di là". Regia e drammaturgia: Rodolfo Ripa; aiuto regia: Mirco Abbruzzetti; regia tecnica video: Marco Ferroni. Collettivo Altrove con protagonisti Carina Holhos, Rachele Morelli, Simone Rossetti e Gian Paolo Valentini. Biglietto di ingresso 10 euro, ridotto 8. Il testo parte da una riflessione sulla contemporaneità e sull’impatto che gli smartphone e i social network stanno avendo sulla vita sociale. L’uomo forse ha inventato un nuovo modo di stare al mondo. Probabilmente più distratto, più centrato su di noi come individui che come comunità. In questo spettacolo vedremo i quattro personaggi Anna Caterini, Francesca Astarelli, Claudio Cortona e Andrea Zoccano agire in scena proprio come facciamo noi nella nostra vita: poco presenti a loro stessi e… "di là". I personaggi, ma anche il pubblico tramite una tecnologia innovativa mai portata in scena, saranno distratti da ciò che vedranno sul loro smartphone e sui loro profili social, non si accorgeranno del tempo che passa, di ciò che li lega, di qualcuno di loro che forse avrà bisogno di aiuto, ma loro purtroppo saranno "tutti di là".. Siamo tutti di là è inoltre un progetto che si interroga su cosa è l’identità nella contemporaneità: cosa significa essere oggi? Se una persona non esiste nel mondo fisico ma solo in quello digitale, esiste veramente? I quattro attori interpretano i loro personaggi non solo sul palco, ma anche sui social.