Grande festa dei carabinieri per inaugurare la nuova sede

In occasione dei 50 anni della sezione locale dell'Associazione Nazionale Carabinieri di Sant'Elpidio a Mare, è stata organizzata una cerimonia sontuosa con autorità civili e militari, delegazioni e rappresentanti di associazioni. È stato ricordato l'Appuntato Alfredo Beni e Saverio Cataldo. È stata inaugurata una nuova sede.

Grande festa dei carabinieri per inaugurare la nuova sede
Grande festa dei carabinieri per inaugurare la nuova sede

Una cerimonia sontuosa quella organizzata dai carabinieri in congedo elpidiensi per celebrare i 50 anni della istituzione della sezione cittadina dell’Associazione Nazionale Carabinieri e per inaugurare una nuova sede, attesa da 20 anni. Il momento più solenne è stato vissuto nella sala consiliare gremita di autorità civili e militari, di delegazioni di sezioni Anc e di rappresentanti di associazioni cittadine. Ad accoglierli il sindaco Alessio Pignotti e il neo presidente della sezione locale Anc, Maggiore Serafino Dell’Avvocato, che si è commosso nel ricordare che la sezione elpidiense è intitolata all’Appuntato Alfredo Beni, ucciso nel maggio del 1977 a Porto San Giorgio, Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Memoria "in quanto mio padre, anche lui carabiniere, era con Beni quel giorno ed è stato il primo a soccorrerlo, invano".

Alla cerimonia era presente il figlio, Filippo Beni. Commozione anche nel ricordare Saverio Cataldo, il presidente che per lunghi anni ha guidato l’Associazione. L’ex sindaco e storico, Giovanni Martinelli ha raccontato il bel rapporto che i carabinieri hanno sempre avuto con la cittadinanza. Pergamene in ricordo della giornata sono state consegnate ai vertici dell’Arma intervenuti e agli amministratori sia di ieri sia di oggi.

Dopo la deposizione della corona di fiori al monumento, c’è stato lo scoprimento della targa e la visita della sede in Corso Baccio, nel locale che, anni fa, era occupato dall’allora comandante della Polizia locale, il compianto Mauro Appolloni il cui nipote ha fatto dono alla sezione dell’immagine del nonno da custodire in quella sede.