Grottazzolina super, schiacciata anche Siena

Altra prova di forza della capolista Yuasa Battery nel big match: l’Emma Villas vince il primo set, poi i ragazzi di Ortenzi dettano legge

Grottazzolina super, schiacciata anche Siena

Al Pala Estra altra grande prova della Yuasa Battery: Siena deve inchinarsi

Emma Villas

1

Yuasa Battery

3

: Copelli 11, Trillini 14, Nevot, Bonami, Tallone 9, Coser, Krauchuk 5, Milan 5, Gonzi, Acuti 2, Pierotti 10, Pellegrini, Ivanov, Picuno. All. Graziosi

GROTTAZZOLINA: Ferraguti, Cubito, Vecchi, Lusetti, Canella 10, Mattei 9, Breuning 17, Mitkov, Fedrizzi 21, Marchiani, Marchisio, Cattaneo 7. All. Ortenzi

Parziali: 27-25, 19-25, 16-25, 18-25.

Arbitri: Salvati, Toni

Dieci e lode per la capolista Yuasa Battery Grottazzolina. La squadra di Ortenzi infila l’ennesima perla di questo splendido inizio di stagione espugnando Siena in quattro set. Come un diesel, Fedrizzi e compagni lasciano sfogare la squadra toscana nel primo set, poi prendono il controllo delle operazioni e non si guardano più indietro, tanto da far apparire facile il successo. Pur senza Marchiani, sostituito da un Lusetti andato in netto crescendo di prestazione, arriva dunque il decimo sigillo per una squadra sempre più sola in vetta alla classifica. La cronaca. Emma Villas col sestetto titolare, Yuasa Battery con Lusetti al palleggio in luogo di Marchiani. Break di Siena con il muro a tre su Breuning: 4-2. Pierotti allunga sul +3 (9-6), Krauchuk da seconda linea va a segno per il 12-8, ace di Trillini per il +5 toscano. Il turno di battuta di Breuning mette in difficoltà la ricezione dei padroni di casa, Grottazzolina torna a -2 (14-12). Pierotti recupera il break (16-13), Trillini risolve un lungo scambio e rimette Siena a +5 (18-13). Fedrizzi accorcia con due punti consecutivi (18-16) costringendo Graziosi al timeout.

Ace di Breuning per il 22-21, poi Krauchuk si espone al muro ospite per la parità a quota 22. Milan dentro come opposto, un paio di regali per parte, alla terza palla set l’erroraccio di Breuning chiude il parziale sul 27-25 per Siena. Secondo set. Un muro e una veloce di Trillini sono il miglior momento senese (da 5-7 a 8-7), il turno di battuta di Fedrizzi propizia il +3 ospite. Cattaneo cerca ma non trova le mani del muro (12-14), Milan di là però fa altrettanto, Mattei chiude uno scambio lungo, Cattaneo chiude il proprio turno di battuta sul +7 (13-20). Grotta si procura sei setpoint, quello buono è il secondo convertito da Breuning. Il terzo set viaggia sulla linea dell’equilibrio fino a quando Canella mura Milan per il +2 ospite. Ace di Fedrizzi, poi l’infortunio a Pierotti che esce in barella dopo essersi procurato una profonda ferita alla gamba urtando i tabelloni a bordo campo nel tentativo di recuperare un pallone.

Siena, già in difficoltà, si ferma lì, sotto shock, Grotta no e il divario si amplia fino al +9 con cui si chiude il parziale. Toscani in confusione a inizio quarto set, con rotazioni sballate da un errore di formazione; Lusetti e compagni con pazienza approfittano delle magagne altrui per scavare il solco decisivo nel cuore del parziale, quando si involano sul +6 (13-19). Al primo matchpoint Fedrizzi chiude subito i conti.

Stefano Salvadori