La ricetta di Cerretani: "Grandi eventi ma non solo. Così attraiamo i turisti"

L’assessore al turismo fa il bilancio dell’anno appena finito e su come sono stati spesi i fondi: "Più di 30mila euro solo per il Natale".

La ricetta di Cerretani: "Grandi eventi ma non solo. Così attraiamo i turisti"
La ricetta di Cerretani: "Grandi eventi ma non solo. Così attraiamo i turisti"

Una cosa è ormai assolutamente certa: Fermo è a tutti gli effetti una meta turistica, è una città che di turismo può vivere. Era la missione dell’assessore al turismo Annalisa Cerretani, una delega per la prima volta per intero assegnata ad una persona sola, proprio nella convinzione che si potesse far crescere il turismo sull’intero territorio cittadino.

Assessore Cerretani, è possibile fare un primo bilancio a tre anni dal suo impegno?

"Quello che posso dire che un assessorato dedicato interamente alla promozione della città sta portando Fermo ad essere un centro di arte storia cultura e mare con un Borgo più bello d’Italia delle Marche, conosciuta sempre di più. Un lavoro immenso e certosino del team di Ufficio, che ringrazio infinitamente, in questo 2023".

L’ufficio è stato gestito per quattro mesi da Saturnino Di Ruscio, poi in pensione, e da Gianni Della Casa, con Letizia Cesetti e Giorgia Valsecchi, ma capaci di intercettare risorse regionali per un totale di 153.500 euro in un intero anno. Come sono stati spesi questi soldi?

"Più di 30 mila euro li abbiamo investiti per costruire la Fermo del Natale, punto di riferimento per turisti e fermani, e 8 mila euro sono andati al progetto Fermo family, per un turismo a misura di famiglie. Abbiamo conquistato 30 mila euro per il bando Iat, 38 mila euro per il Carnevale e poi sostegno per la promozione digitale, per il settore agroalimentare, per il turismo Plain Air per cui attendiamo ancora una risposta".

Una stagione estiva di assoluto livello, in termini di presenze, ma si può arrivare ad un flusso turistico tutto l’anno.

"Grazie alla stretta collaborazione con l’assessorato allo sport, bei numeri di presenze ci sono stati anche per maggio primi giugno e settembre. D’estate, certo, arriviamo a circa 500 mila presenze, l’associazione regionale Villaggi Marche ci posiziona al primo posto come provincia con numeri da capogiro, questi dedicati al mondo dei campeggi; e circa 350 mila presenze solo nel territorio del Comune di Fermo tra luglio ed agosto. Lavoreremo sempre di più sulla destagionalizzazione, con eventi e momenti promozionali".

Quanto conta su questo un sito dedicato solo al turismo?

"Molto, il portale Visit Fermo parla di quasi cento mila utenti, 300 mila visualizzazioni, 44 mila ricerche, numeri in grande crescita, solo sui social si sono avvicinati 3200 follower in più, per circa 180 mila interazioni con i post. I nostri post sono stati visualizzati da un milione e 800 mila persone, cliccati 53.783 volte e hanno registrato181.435 like e commenti. Senza dimenticare il materiale cartaceo, con 90 mila copie tra brochure e guide varie".

Il turismo dunque passa anche per i grandi eventi.

"Certo, penso a Tipicità ma anche all’evento sul turismo che ha sempre valenza regionale, e ancora Games Marche che ha portato circa 10.000 persone da tutto il centro Italia al Fermo Forum. Una Fermo in rete come città delle rievocazioni storiche, la Cavalcata dell’Assunta un gioiello di promozione volano per la città, ed il progetto Fermo City Ambassador che ha visto a fine anno una delibera di giunta specifica al fine di mettere a terra un progetto vero e proprio di associazione brandizzata e riconosciuta".

Fermo, assicura l’assessore Cerretani, è anche e sempre di più in rete dentro Marca fermana, nell’associazione "I Borghi più belli di Italia nelle Marche" ma anche dentro un protocollo che per la prima volta mette insieme i sei comuni della costa, dentro un unico brand: "Di più, la Regione Marche ha riconosciuto il nostro portale come progetto pilata per la promozione turistica, tanto da farne un ponte effettivo per Italia.it e pertanto per il progetto del MiTur. Risultati che ci spingono a fare sempre di più, per una Fermo ormai sempre più meta turistica con ruolo da protagonista".

Angelica Malvatani