Libro sugli scritti del maresciallo. Salvatore Coppola

In occasione del quarto anniversario della scomparsa di Cav. Maresciallo Maggiore Salvatore Coppola, la figlia Titti ha raccolto in un libricino poesie e racconti con cui il padre aveva partecipato a un premio letterario. Sabato al Terminal 'Mario Dondero' verrà presentato il libro con prefazione della figlia.

Libro sugli scritti del maresciallo. Salvatore Coppola
Libro sugli scritti del maresciallo. Salvatore Coppola

In occasione del quarto anniversario della scomparsa del compianto Cav Maresciallo Maggiore Salvatore Coppola, la figlia Titti ha raccolto in un libricino, oltre la poesia “Noi, stelle cadenti” (titolo dello spettacolo tenuto a Rocca Tiepolo di Porto San Giorgio il 3 luglio 2021), anche due racconti con i quali il padre aveva partecipato al premio letterario ‘Cap.C.MM Emilio Bianchi” aggiudicandosi il terzo premio e un attestato di apprezzamento.

“Salvatore Coppola il carabiniere gentiluomo” verrà presentato sabato al Terminal ’Mario Dondero’ a partire dalle ore 18. Cortese, corretto, affabile verso il prossimo, il maresciallo ha dedicato la sua vita alla Benemerita.

Interverranno il generale dei carabinieri Rosario Aiosa, medaglia a d’oro al valore militare amico del compianto maresciallo, autore della nota di lettura del racconto “Fatti d’arme” che lo videro protagonista nel 1977; il poeta Andrea Laiolo (per la prima volta a Fermo), autore della nota di lettura alla poesia “Noi, stelle cadenti”, e il poeta Bartolomeo Smaldone (un ritorno dopo la presentazione di sei anni fa di Abs), autore della nota di lettura del racconto su Salvo D’Acquisto.

La prefazione a cura della primogenita Titti, narra una breve biografia e un ricordo appassionato del padre:

"L’amore che mio padre non è riuscito a dimostrarmi in vita, me lo sta profondendo ora, come Angelo Custode... il mio Angelo Custode".

Il libro, edito da Andrea Livi, avrà una diffusione gratuita per quanti hanno conosciuto e amato il Maresciallo.