Studi, ricerche e opportunità: "Così i nostri giovani avranno possibilità di costruire il futuro"

L’assessore Annalisa Cerretani: "Il cuore di tutto è il progetto dell’ex mercato coperto, dove si sta assemblando un percorso fatto di itinerari formativi molto significativi". Un’anticamera per il lavoro.

Studi, ricerche e opportunità: "Così i nostri giovani avranno possibilità di costruire il futuro"
Studi, ricerche e opportunità: "Così i nostri giovani avranno possibilità di costruire il futuro"

Una città di studi ma anche di centri di ricerca e di grandi e illuminati imprenditori. È il contesto ideale per costruire delle politiche reali di accompagnamento nel mondo del lavoro, lo spiega l’assessore Annalisa Cerretani che spiega come gli studenti di oggi abbiano qui terreno fertile per scoprire i loro talenti.

Quale percorso vede per i giovani fermani, da qui ai prossimi mesi?

"Il cuore di tutto è il progetto dell’ex mercato coperto, dove si sta costruendo un percorso fatto di itinerari formativi molto significativi. Si potrà andare verso un percorso di master post diploma per una specializzazione sotto gli occhi delle associazioni di categoria e cioè a portata di mano già delle imprese ma anche verso un percorso universitario già esistente che verrà anche ampliato. Il bello di tutto questo è che questi "itinerari" saranno a disposizione chiaramente sia dei giovani cittadini residenti fermani, sia di tutti i giovani che desidereranno venire da fuori per frequentare questi specifici master di specializzazione post diploma, oltre ai corsi universitari presenti e futuri".

Che cosa ci sarà esattamente in quel contenitore?

"La Fondazione ITS nuove tecnologie per il made in Italy ha risposto lo scorso anno all’avviso con un progetto per la promozione di percorsi biennali formativi professionalizzanti post diploma, in forza di un finanziamento Pnrr assegnatogli per un importo di due milioni e 600 mila euro. Ha deciso di investire questa consistente dotazione finanziaria nell’adeguamento degli spazi e nell’allestimento di aule didattiche e laboratori ad alto contenuto tecnologico dell’ex mercato coperto. Grazie all’Its dunque che approderà a Fermo, la città sarà veramente a disposizione di chi sceglierà un istituto di scuola superiore con l’intento di proseguire la sua carriera scolastica, poiché avrà la possibilità di iscriversi successivamente ad un Master di qualità professionalizzante presso l’Its. E non solo, le associazioni di categoria presenti all’interno dell’Its stesso, accompagneranno il ragazzo fino in azienda, ed il percorso continuerà senza soste".

Come hanno reagito le scuole superiori a questa novità? "L’entusiasmo è davvero alto per questa strategia messa a terra. Finalmente, tutto è compiuto e concreto. Si è, con questa operazione, voluto dare voce ad un incrocio di volontà e di intenti di andare in una direzione comune verso un ventaglio di possibilità lavorative a disposizione dei giovani per il futuro, un lavoro, prosegue Cerretani, che deve necessariamente essere fatto con la collega ai Lavori pubblici e alle Politiche Comunitarie Ingrid Luciani con la quale ho da sempre condiviso idee e progetti". L’altro aspetto che apre la città al mondo e il progetto Creait che lega Italia-Croazia: "L’obiettivo è quello di coinvolgere operatori turistici, associazioni impegnate nel sociale e turisti con esigenze speciali".

Angelica Malvatani