Yuasa Battery, esame da grande a Pordenone

Coach Ortenzi: "Contro Prata ci siamo giocati tanto negli ultimi anni. Sappiamo che ci saranno momenti in cui ci metteranno sotto"

Yuasa Battery, esame da grande a Pordenone
Yuasa Battery, esame da grande a Pordenone

Un appuntamento classico, una sfida che ha caratterizzato gli ultimi anni di A3 prima e di A2 successivamente in campionato ma anche in Coppa Italia e Supercoppa. La Yuasa Battery questa sera alle 20,30 sale a Pordenone per affrontare la Tinet Prata nel big match di anticipo della sesta giornata del girone di ritorno del campionato nazionale di Serie A2 Credem Banca. Prata quarta in classifica ma due sole lunghezze dalla piazza d’onore e decisamente in un gran momento di forma. Facile peensare ad una grande cornice di pubblico che dovrebbe sfiorare le due mila presenze con una importante rappresentanza marchigiana. La Tinet è squadra solida e collaudata guidata in panchina da anni da Dante Boninfante e da Samuele Papi. In posto due occhio al fanese Lucconi, in banda ecco Terpin e Petras, il palleggiatore Alberini, senza dimenticare il centrale e capitano Katalan (fresco detentore del record assoluto di muri punto in una sola partita, ben 14, ndr); e poi ancora Scopelliti, De Angelis, Baldazzi. Lo sa bene coach Massimiliano Ortenzi che analizza nei dettagli i punti di forza di Prata che all’andata andò avanti di un set prima di essere superata dalla Yuasa in quattro set. "Sabato ci attende quello che ormai sta diventando un classico – ha dichiarato il tecnico – con Pordenone ci siamo giocati tanto negli ultimi anni. Le squadre di Dante Boninfante sbagliano sempre poco e sono molto aggressive dei nove metri. dovremmo sopportare i momenti in cui ci metteranno sotto e aspettare che arrivi la nostra occasione perché anche noi abbiamo le nostre armi da giocare e sicuramente quella del servizio potrà essere una chiave importante. Dobbiamo poi cercare di limitare i loro attaccanti di palla alta, che quando sono in palla possono fare la differenza, in primis Lucconi". In comune tra le due squadre anche la sfortuna materializzatasi con gli infortuni nel corso della stagione dei rispettivi registi, lo scorso novembre: Alberini e Marchiani però hanno recuperato dallo stop forzato e saranno assolutamente protagonisti del match. Ben nove i precedenti fra le due formazioni. Grotta leggermente in vantaggio nelle vittorie, cinque, contro le quattro dei friuliani mentre in campo non ci saranno ex di turno. Un match delicatissimo affidato all’arbitro monzese Stefano Nava (prima volta in stagione con la Yuasa Battery per lui) e ad affiancarlo sarà la veneta Maurina Sessolo, già primo arbitro nell’exploit esterno di Grottazzolina nella passata stagione a Bergamo.