Carnevale, turisti da tutta Italia: "Ora potenziamo l’accoglienza"

Piazza gremita nonostante il rischio pioggia, Manservisi: "La kermesse continua a sorprendere". Il sindaco Accorsi: "È tra gli eventi più cercati sul web, dobbiamo lavorare sulla capacità ricettiva".

Carnevale, turisti da tutta Italia: "Ora potenziamo l’accoglienza"

Carnevale, turisti da tutta Italia: "Ora potenziamo l’accoglienza"

Piazza gremita, corso pieno e parcheggi ‘sold out’. Nemmeno il timore della pioggia ha fermato il Cento Carnevale d’Europa. "Il bilancio di questa domenica è sicuramente positivo – afferma Riccardo Manservisi –. Tanta gente, gruppi dalla Sicilia al Piemonte, nonostante le previsioni meteo che su tanti siti davano pioggia. Abbiamo deciso di non annullare la domenica. Certo, la pioggia in gran parte d’Italia ci ha penalizzati, fermando molte persone. Già realizzare la domenica è stato un successo, poi sottolineato dalla grandissima affluenza". Un pensiero al pubblico. "Tanta gratitudine perché dimostra che la manifestazione è viva, piena di forza, contenuti e gode di un’organizzazione di alto livello. Ci riempie di orgoglio la fiducia che ci accordano i nostri fan – prosegue –. Un carnevale che ancora mi sorprende nel livello dei carri e delle coreografie delle associazioni carnevalesche, che si alza di livello di anno in anno. Notevole anche l’unità e il saper rispondere di tutta la nostra organizzazione, capace di migliorarsi sempre davanti alle nuove richieste da parte dell’Ente pubblico spettacolo. Siamo stati molto contenti di avere avuto presente anche l’assessore Andrea Corsini: la vicinanza della Regione alla nostra manifestazione significa molto, in questo percorso iniziato nel 2016 e approdato alla legge regionale sui carnevali dell’anno scorso. E non è finita qui".

La terza domenica conferma i bilanci positivi delle precedenti anche per il sindaco Edoardo Accorsi. "Una piazza piena soprattutto di turisti, con tantissime comitive da tutta Italia che hanno raggiunto la città già dal sabato, visitando anche la Pinacoteca – spiega –. Siamo molto contenti, anche alla luce delle incerte previsioni meteo che ci hanno costretti a rimanere in dubbio fino all’ultimo sulla fattibilità dell’evento. Ma il carnevale di Cento ha dimostrato come sempre di non mollare e il coraggio è stato ripagato. È in questa domenica che si vede la forza del nostro carnevale, capace di attirare anche quando il meteo è avverso. Non mi stancherò mai di dirlo e ne abbiamo la conferma dai numeri e nel vedere persone giunte da tutta Italia contente e divertite. A vincere è la nostra città. Continueremo a lavorare per fare sempre meglio".

Presenze che creano indotto ma che potrebbero fruttare ancor di più. "Bisogna lavorare sulla ricettività, è vero – prosegue Accorsi –. È uscito uno studio pochi giorni fa in cui si dice che il nostro carnevale è il secondo più ricercato sui siti di ricettività. Airbnb su tutti. Significa che abbiamo ancora tante potenzialità da sviluppare e che dobbiamo lavorare sull’unica cosa che ancora a Cento non è al livello di tante altre città: l’accoglienza alberghiera. Tante cose si stanno muovendo, stiamo cercando di lavorare in sinergia coi privati e già l’anno prossimo credo che saremo in grado di accogliere ancora meglio".