Casa della Salute, l’allarme: "Si respira aria di smobilitazione"

Copparo, il segretario della Fials scrive alla direzione dell’azienda Usl: "Attività specialistica ridotta. Non vogliamo fare passare sotto silenzio il depauperamento costante dei territori periferici".

Casa della Salute, l’allarme: "Si respira aria di smobilitazione"
Casa della Salute, l’allarme: "Si respira aria di smobilitazione"

"Copparo continua a perdere pezzi, un lenta erosione a cui pare non interessare nessuno, tranne i cittadini costretti al pendolarismo sanitario e a lunghe liste di attesa". A sostenerlo è la segretaria generale territoriale di Fials Mirella Boschetti, che torna nuovamente sulla situazione del servizi sanitari presso la Casa della Salute ‘Terre e Fiumi’ di Copparo. Boschetti riscontra una serie di criticità, nella lettera indirizzata alla direzione dell’Azienda Usl di Ferrara: "A contrarsi – afferma Boschetti – è l’attività specialistica ambulatoriale, non sono stati sostituiti gli specialisti cessati: endocrinologia, dermatologia, neurologia. Persa pure la seduta del venerdì di oculistica, l’ecocardiografo rotto e l’attività chirurgica ridotta da due ad un giorno la settimana, come pure l’attività ortopedica. L’attività di urologia chiusa da 6 mesi. Sceso pure il silenzio sulla RMN (risonanza magnetica) rotta dal 2022". La segretaria generale territoriale di Fials ricorda anche la questione inerente l’automedica, che ha fatto molto discutere, "persa – prosegue – nel progetto di riordino dell’emergenza urgenza territoriale. Si respira un’aria di smobilitazione, la stessa respirata nel 2014, quando Copparo venne declassato da ospedale a ‘Casa della Salute’".

In conclusione, la referente del sindacato rimarca come sia intenzione tenere alta l’attenzione riguardo le questioni citate: "Fials non intende lasciar passare sotto silenzio il sistematico e graduale depauperamento dei territori periferici, sui cittadini non può sempre essere scaricato il peso degli errori strategici e degli sprechi di risorse economiche perpetrati in questi anni – conclude Mirella Boschetti –. Occorrono interventi urgenti ed una seria pianificazione a medio e lungo termine sull’offerta di servizi da garantire ai cittadini". Riguardo la lettera, abbiamo contattato l’Azienda Usl, che ha preferito non rilasciare dichiarazioni in merito. Nel recente passato, comunque, da parte della direzione dell’Azienda Usl era stato fatto il punto riguardo interventi e progettualità inerenti la Casa della Salute ‘Terre e Fiumi’.