"Comune di Ferrara impreparato: niente più sussidio per le famiglie in difficoltà"

La segreteria comunale del PD di Ferrara denuncia l'abbandono del Governo nei confronti delle famiglie più bisognose, in seguito all'eliminazione del reddito di cittadinanza, e chiede al Sindaco di attivarsi per fornire supporto ai servizi sociali.



"Comune di Ferrara impreparato: niente più sussidio per le famiglie in difficoltà"
"Comune di Ferrara impreparato: niente più sussidio per le famiglie in difficoltà"

La segreteria comunale del Partito Democratico manifesta "tutta la sua preoccupazione" per gli effetti della recente eliminazione del reddito di cittadinanza. Anche a Ferrara, dove sono 536 i nuclei familiari che fruiscono della misura di sostegno economico a fronte di una insufficiente situazione economico familiare, sono arrivati infatti i primi sms (o mail) che comunicano la sospensione del sussidio a partire da ieri. "Così il governo abbandona, in primis, le famiglie più bisognose – commenta Matteo Proto della segreteria comunale –, perché la misura proposta per sostituire, almeno in parte, il Reddito è ancora una mera dichiarazione d’intenti ed è ben lungi dal poter essere realizzata".

Tuttavia, prosegue, "il Governo, in questo modo, abbandona anche i Comuni sui quali, per il tramite dei servizi sociali, si scarica il problema delle famiglie in difficoltà e a Ferrara". Da qui la denuncia dell’esponente dem: "Il Comune non appare minimamente pronto posto che, nonostante il termine fosse noto, nulla è stato fatto per affrontare l’imminente problematica; le dichiarazioni dell’assessore incaricata sono evidenti in tal senso: ci stiamo (ancora?) organizzando. Il tutto, peraltro, in un contesto comunale in cui l’amministrazione ha sempre dimostrato disinteresse nei confronti della cura delle fragilità, testimoniato da un investimento a bilancio in favore di Asp che è rimasto pari a quello del 2018-2019, pur a fronte di cambiamenti sociali, economici e sanitari sempre più evidenti".

"Molti sindaci, insieme ad Anci, si sono già fatti sentire mentre a Ferrara, come spesso accade in relazione a tematiche veramente importanti e di immediata ricaduta sulle persone, tutto tace. Chiediamo, dunque, al Sindaco Alan Fabbri – chiude Proto – di attivarsi tanto per sollecitare presso il Governo la pronta predisposizione di misure di supporto alle famiglie in stato di necessità quanto, e soprattutto, di fornire ai servizi sociali ferraresi il supporto necessario a far fronte alle necessità dei cittadini".