Croce rossa, nel 2023 aumentati i pacchi spesa donati alle famiglie

Bilancio da parte della presidente Elisa Zaghi: "Per il futuro vogliamo ampliare la nostra offerta".

Croce rossa, nel 2023 aumentati i pacchi spesa donati alle famiglie
Croce rossa, nel 2023 aumentati i pacchi spesa donati alle famiglie

COPPARO

Il bilancio dell’attività sul territorio e gli obiettivi per il futuro per la Croce rossa italiana di Copparo. Con un profondo sguardo al futuro.

Il recente incontro della rappresentanza guidata dalla presidente Elisa Zaghi con il sindaco Fabrizio Pagnoni è stata occasione per tracciare un bilancio, ma anche per discutere e approfondire gli obiettivi di sviluppo della Cri.

La sede territoriale di Copparo del Comitato Cri di Ferrara conta circa venticinque volontari che operano in varie attività, a partire dalla distribuzione di viveri a famiglie del territorio dell’Unione Terre e Fiumi in accordo con Assp, che tra 2021 e 2022 ha portato a seguire 655 utenti.

Nel 2022 sono state distribuite più di mille spese e nel 2023 i pacchi spesa consegnati sono stati più di 1200 a 147 famiglie, per un totale 413 utenti.

La Croce rossa si occupa anche della gestione di problematiche riscontrate durante i servizi in rete con i servizi sociali e altre realtà, come ad esempio l’infermiere di comunità, collabora con le associazioni del territorio ed è presente alle fiere e agli eventi con il proprio stand per raccogliere fondi e fornire informazioni, promuovendo la cultura del volontariato. Nel periodo della pandemia è stata occupata nella fondamentale consegna di spese e farmaci.

La presidente Zaghi ha quindi presentato i prossimi traguardi, che passano dall’ampliare l’offerta dei servizi sul territori, istituendo anche la parte sanitaria, all’aumentare il numero dei volontari, per cui l’ultimo corso è terminato nel giugno scorso, fino a individuare una nuova sede.

Dal primo cittadino è stato dato il pieno appoggio e il ringraziamento per l’appassionato e generoso impegno profuso ogni giorno sul territorio comunale e per la costante e instancabile presenza, in particolare a sostegno delle situazioni di fragilità.

Che purtroppo sono sempre più di frequente sotto i riflettori delle cronache quotidiane.

re. fe.