I cuori sul monumento ai caduti infuocano la polemica di San Valentino a Ferrara

Le associazioni di partigiani e mutilati e invalidi chiedono che vengano tolti dalla torre: “Offende la memoria dei caduti”. Il sindaco: “Simboli che celebrano l’amore universale”

I cuori di San Valentino sulla torre della Vittoria a Ferrara
I cuori di San Valentino sulla torre della Vittoria a Ferrara

Ferrara, 9 febbraio 2024 –  Polemica sull’installazione dei cuori luminosi per San Valentino sulla Torre della Vittoria, monumento ai caduti di tutte le guerre, che spicca tra via Cortevecchia e piazza Trento Trieste.

L’amministrazione comunale ha deciso di installare cuori rossi luminosi sulla parete principale della torre, nell’ambito delle iniziative dedicate a San Valentino. Una scelta che non è piaciuta alle associazioni Anpi, Anmig, Anmi e Ass Polizia di Stato che unitamente hanno firmato una breve nota per chiedere che dal "sacrario dedicato ai caduti di tutte le guerre, vengano tolti immediatamente tali simboli, in quanto incompatibili e pertanto offensivi per il valore storico e patriottico del monumento".

Il consigliere comunale del Pd Davide Nanni ha presentato una richiesta di accesso agli atti "per capire se almeno la Soprintendenza era al corrente della decisione del sindaco".

Il sindaco Alan Fabbri si è detto dispiaciuto "che a qualcuno non sia piaciuta l'installazione" e ha ha sottolineato che “non c’era l’intenzione di offendere”, aggiungendo che “ne terremo sicuramente conto per le prossime volte, anche se in fin dei conti – ha scritto sul suo profilo Fb –non trovo nulla di così ‘scandaloso’ o ‘vergognoso’. Sono solo cuori che celebrano l’amore universale”.