Discarica abusiva a cielo aperto. La Finanza incastra il responsabile

Copparo, in un terreno di oltre duemila metri quadrati veniva accatastato materiale di ogni genere. Oltre alla denuncia, all’autore di questo scempio verrà ordinato di provvedere alla rimozione e alla bonifica.

Discarica abusiva a cielo aperto. La Finanza incastra il responsabile

L’immagine dall’alto dell’enorme mole di rifiuti ritrovata

Una discarica abusiva è stata scoperta nel copparese dai finanzieri del comando provinciale di Ferrara, nell’ambito di un’attività investigativa volta a contrastare i reati ambientali. In un terreno di circa 2.200 metri quadrati, sottoposto a sequestro, era presente un grosso quantitativo di rifiuti pericolosi. Durante l’intervento, svolto con l’assistenza dei funzionari dell’area prevenzione ambientale dell’Arpae di Ferrara, i militari delle Fiamme Gialle hanno infatti rinvenuto numerose cataste di rifiuti speciali e pericolosi, tra i quali batterie al piombo, bombole gas refrigerante, estintori, motori elettrici, veicoli dismessi, frigoriferi, congelatori, fitofarmaci e lastre contenenti presumibilmente amianto. L’intervento, sviluppato nell’ambito delle sinergie attuate con i reparti del servizio aeronavale del Corpo, ha avuto origine proprio dalle attività di ricognizione aerea della provincia estense svolte dai mezzi della sezione Aerea di Rimini, che hanno rilevato e segnalato la presenza dell’area che sembrava adibita a deposito di rifiuti.

Gli ulteriori approfondimenti seguiti al sequestro dell’area, coordinati dalla Procura, hanno consentito ai finanzieri estensi di individuare il presunto responsabile di quanto scoperto e di rinvenire ulteriori rifiuti pericolosi depositati in alcuni immobili adiacenti al sito che era già stato sequestrato, insieme a materiali vari ottenuti dallo smontaggio di piccoli e grandi elettrodomestici, attrezzatura e utensili vari utilizzati per la loro lavorazione. Al termine delle attività di indagine, il responsabile è stato denunciato all’autorità giudiziaria per aver realizzato e gestito, in modo abituale e organizzato, una discarica abusiva di rifiuti, in quanto l’attività è stata svolta senza le necessarie autorizzazioni. Il successivo sviluppo della vicenda riguarderà gli aspetti fiscali e sarà finalizzata a definire specificamente il giro d’affari realizzato mediante la condotta illecita e verrà ordinato al responsabile di provvedere alla rimozione di tutti i materiali e rifiuti depositati, nonché a bonificare l’area interessata.

v. f.