Festival nel nome di Roberto Pazzi. Da ‘Dieci agosto’ a ‘La doppia vista’

Eventi per ricordare lo scrittore, si parte domani con Placido che legge Pascoli. Verrà svelato un libro inedito .

Festival nel nome di Roberto Pazzi. Da ‘Dieci agosto’ a ‘La doppia vista’
Festival nel nome di Roberto Pazzi. Da ‘Dieci agosto’ a ‘La doppia vista’

Conto alla rovescia per la prima edizione del Festival della poesia Roberto Pazzi. La rassegna dedicata al poeta e narratore, scomparso il 2 dicembre a 77 anni, che si svolgerà da domani a domenica 11 febbraio a Ferrara, città in cui Pazzi ha vissuto e si è spento. Ideato da Marcello Corvino, direttore artistico del Teatro Comunale di Ferrara, il festival proporrà reading di poesia, incontri, concerti e spettacoli.

"Nella città di Giorgio Bassani, Giovanna Bemporad e Roberto Pazzi — spiega Corvino — sembrava incredibile che non ci fosse un festival della poesia", ricordando la vicinanza di Ferrara con il poeta: "Consapevole che la poesia è consustanziale alla storia e alla cultura ferrarese, sin dal mio arrivo nel 2020 abbiamo coinvolto Roberto Pazzi e il suo mondo poetico nell’attività artistica del Teatro. Abbiamo celebrato in più momenti Roberto Pazzi nel recente passato e continueremo a farlo con maggiore convinzione in futuro". Nato il 18 agosto 1946 ad Ameglia, Roberto Pazzi scelse di vivere a Ferrara, dove fondò Itaca, scuola di scrittura creativa che negli anni ha contribuito alla scoperta di numerosi appassionati scrittori cittadini. L’ultima edizione si era tenuta proprio lo scorso autunno a Palazzo dei Diamanti, con un numeroso seguito di iscritti. Laureato in Estetica a Bologna con una tesi su Umberto Saba, docente a Ferrara e a Urbino, Roberto Pazzi è stata anche una delle penne del Corriere della Sera, del Quotidiano Nazionale e del New York Times.

Il programma. Domani, al Ridotto del Teatro alle 11, Michele Placido legge Giovanni Pascoli. Ingresso libero. Ridotto del Teatro, alle 16, Francesca Benedetti legge Elio Pecora, sarà presente l’autore. Alle 17 Michele Placido legge Giovanni Pascoli e, alle 18, ‘Dove l’acqua di Tevero s’insala’ lettura tributo a Pier Paolo Pasolini di Lillo Di Mauro e Silvia Di Domenico, introduce Elio Pecora, violino Marcello Corvino, chitarra Biagio Labanca. Biglietto prezzo unico 6 euro. Appuntamento anche al Teatro Cortazar, alle 21, Piccola Orchestra Pasolini Pop. Biglietto 15 euro. La Piccola Orchestra Pasolini è un cabaret sarcastico e poetico nato a Ferrara, ma ormai consolidato a livello internazionale

Giovedì 8 febbraio. Ridotto del Teatro, alle 16, Il suono della poesia, Silvia Bre legge Silvia Bre, coordina Amalia Apicella. Alle 17 Natasha Czertok legge Giovanna Bemporad e alle ore 18 Vivian Lamarque legge Vivian Lamarque coordina Amalia Apicella. Biglietto 6 euro. Teatro Cortazar, alle 20.30, Daniela Poggi in Emily Dickinson. Vertigine in altezza. Biglietto 15 euro.

Daniela Poggi, diretta da Emanuele Gamba, porta sul palco la poetessa Emily Dickinson, che traccia rotte sempre nuove e inesplorate.

Venerdì 9. Teatro Cortazar, alle 18, Gabriele Via legge Roberto Pazzi, chitarra Biagio Labanca. Biglietto 6 euro. Teatro Comunale, alle 20.30, La Maria Brasca di Giovanni Testori.

Sabato 10. Ridotto del Teatro, alle 11, Omaggio a Roberto Pazzi, scrittore, poeta e giornalista ferrarese. con Marco Gulinelli, assessore alla Cultura, Cristiano Bendin, Francesca Capossele – Letture di Gabriele Via dal romanzo inedito La doppia vista di Pazzi. Ongresso libero. Ridotto del Teatro, alle 18, Incontro con la Compagnia de La Maria Brasca. Ingresso libero. Teatro Comunale, alle 20.30, La Maria Brasca di Giovanni Testori

Domenica 11. Ridotto del Teatro, alle 12 Vittorio Sgarbi e Caroline Pagani. Herbert Pagani: Musica, Poesia, Arti Visive. Ingresso gratuito. Teatro Cortazar, alle 20.30 Caroline Pagani in Per amore dell’Amore. Herbert Pagani: Musica, Poesia, Arti Visive. Biglietto 15 euro.

ð 0532.202675.