‘Futuro possibile’, un aiuto per i giovani disoccupati

Il progetto "Futuro Possibile" offre a 18 giovani disoccupati un percorso formativo di 45 ore e una work experience di 2 mesi per riattivarsi nella ricerca di lavoro. Finanziato dall'assessorato alle Politiche giovanili, è promosso da Informagiovani e Centro studi Opera don Calabria.

‘Futuro possibile’, un aiuto per i giovani disoccupati
‘Futuro possibile’, un aiuto per i giovani disoccupati

È partita ufficialmente la nuova edizione del progetto ‘Futuro Possibile’, promosso dall’assessorato alle Politiche per i giovani nella sua unità operativa Nuove generazioni e che vede la collaborazione tra Informagiovani e Centro studi Opera don Calabria ‘Città del Ragazzo’. "L’impegno di risorse umane e finanziarie considerevoli del piano per il benessere sociale e sanitario del Distretto Centro Nord - area adolescenza, per una fetta di giovani che non studiano e non lavorano, è stata una priorità di tutto il mandato, vista anche la portata del fenomeno a livello nazionale" dice l’assessore alle Politiche giovanili Micol Guerrini (foto). Il progetto denominato ‘Futuro Possibile’ si rivolge a giovani disoccupati che non sono inseriti né in un percorso di istruzione-formazione né in un’esperienza lavorativa, ai quali si intende dare una chance per riattivarsi nella ricerca di lavoro.

I fondi messi a disposizione da Nuove Generazioni a favore della Città del Ragazzo, partner imprescindibile, andranno a copertura dell’inserimento di 18 giovani per la frequenza di un percorso formativo della durata di 45 ore e l’attivazione di una work experience di due mesi nelle aziende aderenti (i compensi sono ricavati dal finanziamento generale).