Intrecci digitali. E nasce la mappa del paese

Comincia con questa bella prova della 2A l’iniziativa del Carlino. "Noi tutor per i più piccoli, dal laboratorio nuove amicizie"

Intrecci digitali. E nasce la mappa del paese
Intrecci digitali. E nasce la mappa del paese

CAMPIONATO di giornalismo, si parte. Oggi in campo, per la prima pagina dell’iniziativa, le scuole medie e la primaria del comprensivo di Copparo. Andiamo a leggere e che vinca il migliore.

INTRECCI DIGITALI

La Continuità come opportunità per crescere e imparare. All’ Ic Copparo il progetto Continuità dell’anno scolastico 20232024 ha previsto l’utilizzo delle tecnologie Steam. Ogni anno nell’Istituto vengono svolti alcuni incontri tra alunni delle classi quinte e allievi della scuola secondaria, per creare un primo contatto tra i due ordini di scuola e contribuire a rendere questo passaggio più divertente. Il progetto quest’anno è intitolato ‘Dalla pianta alla realtà’. In ogni incontro noi alunni della secondaria, nel ruolo di tutor, abbiamo aiutato i compagni più piccoli a lavorare sulla pianta topografica di Copparo, facendola diventare un labirinto in cui un personaggio si muoveva attraverso una “console umana” utilizzando il programma Makey Makey, oppure creando una visualizzazione 3D di un monumento di Copparo tramite il software SketchUp. Gli incontri si sono svolti nell’aula Steam della primaria dell’istituto, ambiente progettato per attività cooperative e per una migliore interazione fra noi alunni grazie ad “isole di lavoro” e una Smart board per consentire la visualizzazione delle operazioni.

L’attività è stata guidata dalle docenti di tecnologia sulla Smart board e dai tutor più grandi ai tavoli. In questo modo abbiamo socializzato e si sono apprese e trasferite competenze digitali in modo divertente. Momento conclusivo del lavoro è stato vedere i più piccoli muoversi agevolmente nel mondo digitale, secondo gli insegnamenti di noi ragazzi più grandi. Il laboratorio ha permesso di creare un legame tra le coppie di classi coinvolte, facendo nascere un rapporto di amicizia che non si vuole interrompere e che continuerà in un secondo incontro. In questa nuova occasione partiamo dal monumento di Copparo, presentato nel primo incontro, e vi creeranno intorno una storia, con luoghi e personaggi prodotti dalla nostra fantasia, sempre con il supporto di strumenti digitali. La scuola ti deve accogliere, farti sentire a casa, non giudicarti, supportarti ed essere accanto a te nei vari momenti del tuo percorso. Nella seconda puntata la nostra intervista.